A Palermo sit-in per i migranti dell'Aquarius, le immagini dal porto

A migliaia ieri sera hanno partecipato all'iniziativa di protesta, dal titolo "Apriamo i porti", organizzato dal Forum antirazzista di Palermo davanti all'ingresso del
porto "per testimoniare vicinanza - spiegano gli organizzatori - ai 629 migranti che si trovano da giorni sulla nave Aquarius. Palermo è anche capitale della cultura dell'accoglienza".

I manifestanti espongono striscioni con scritte "Giù le mani dalle Ong, salvano vite umane" e "Le frontiere uccidono!".

Al presidio aderiscono altre associazioni, semplici cittadini, il gruppo di Sinistra comune al Consiglio comunale del capoluogo siciliano, Rifondazione comunista, la Cgil di Palermo con il segretario generale Enzo Campo e la responsabile migranti Bijou Nzirirane.

"Siamo sempre stati dalla parte dell'accoglienza e del diritto della libera circolazione delle persone e condanniamo l'atteggiamento disumano di un governo che non rispetta le regole internazionali - dichiarano il segretario generale Cgil Palermo Enzo Campo e la responsabile migranti della Cgil Palermo Bijou Nzirirane - Chiediamo che non accadono più casi del genere e che  si consenta in Italia l'attracco delle navi che portano in salvo migranti in fuga dalla guerra, dalla miseria e dalle torture subite nei campi di concentramento in Libia”.

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X