DA GDS IN EDICOLA

Il gelato col dito, sequestri nel bar di Palermo dove è stato acquistato

Quattro diversi reparti dei carabinieri indagano sul caso del dito nel gelato a Palermo, vicenda raccontata ieri in esclusiva sulle pagine del Giornale di Sicilia: la compagnia San Lorenzo; quella di Misilmeri, dove abitano i consumatori che hanno fatto la macabra scoperta; il Nas, che ha subito svolto accertamenti igienico-sanitari nel locale; il nucleo dei carabinieri dell’Ispettorato del lavoro che si stanno occupando del lavorante in nero col dito amputato.

Gli investigatori sono tornati nel bar-caffetteria ed hanno sequestrato tutta l'attrezzatura che serve alla produzione e alla conservazione del gelato. Un approfondimento in un articolo di Leopoldo Gargano sul Giornale di Sicilia in edicola.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X