CITTA' DA VIVERE

Ecco cosa fare oggi a Palermo

di

Da leggere

Per “Di Maggio in Maggio”, la rassegna di iniziative culturali promossa dall’Associazione Flavio Beninati, oggi, alle 18,all’Auditorium RAI di Palermo, in viale Strasburgo 19, sarà presentato il "Quattro donne" di Carla Garofalo, quarto volume della Collana Quadrifogli, nata grazie alla collaborazione della stessa Associazione con la casa editrice siciliana. Dialogano con l’Autrice Ignazio Buttitta, professore di Etnologia e Storia delle tradizioni popolari presso l’Università degli Studi di Palermo, e Alberto Samonà, giornalista e scrittore. Modera Beatrice Agnello, editor e conduttrice dei laboratori di scrittura presso l’Associazione. Letture dell’attrice Stefania Blandeburgo. Ingresso libero.

Appuntamenti

Lo studio “Istud design” apre le porte al pubblico. Si svolgerà oggi dalle ore 16.30 alle ore 20.00 in via Mariano Stabile 213, l’evento "Open! Studi aperti", manifestazione nazionale promossa dal Consiglio Nazionale Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori (CNAPPeC) e dedicata alla innovativa idea di design dello “Istud design” denominata “re-Design”, ovvero il design artigianale inteso come ricerca di nuove funzioni e funzionalità degli oggetti.

Una festa di compleanno per Giovanni Falcone. Con la torta, gli invitati e i regali. Come se fosse ancora vivo, tra noi. Per raccontare non chi è stato, ma cosa sarebbe diventato, se fosse ancora tra noi. Il comico Emanuele Pantano sarà il deus ex machina di “Buon compleanno Giovà – Uno spettacolo di vita”, oggi alle 21,30 al Tatum Art di Palermo, in via dell’Università 38 (traversa di via Maqueda, a pochi passi dalla facoltà di Giurisprudenza), spazio per la musica e il teatro di qualità creato e ideato da Toti Cannistraro e Francesco Costanzo.

Da sentire

Oggi alle 22 al Palab di via del Fondaco ci sarà il concerto del  Monica Alagna.

Settimana della cultura

Dalle 9 alle 12.30, ai Cantieri Culturali alla Zisa, Bottega 2 Riabilita la città Laboratorio per classi di alunni dai 7 ai 14 anni. Organizzato dall'associazione Socio – Culturale Sokult.

Dalle 9 alle 13 e dalle 15.30 alle 18.30, all'Istituto Padre Messina Panormus. La scuola adotta la città
Visita guidata alla Casa Lavoro e Preghiera di P. Messina.

Alle 9.30 e alle 15, con partenza a Piazza Bellini, presso info point Comune di Palermo Sito seriale arabo normanno (solo Palermo) Visita guidata  Organizzata dal Club per l’UNESCO di Palermo

Dalle 9.30 alle 13 e dalle 15.30 alle 19, all'archivio storico comunale Il ruolo dell’aristocrazia siciliana nel governo e nello sviluppo dell’Isola Convegno di studi internazionali. Intervengono Henri Bresc, Gioacchino Lanza Tomasi, Antonio Vitellaro, Massimiliano Marafon Pecoraro, Luigi Santagati, Giovanni D’Urso, Filippo Sciara, Maria Russo, Francesco Vergara Caffarelli, Maria Concetta Calabrese, Bernardo Tortorici di Raffadali, Fabio Scannapieca.

Dalle 10 e alle 13, con partenza dalla Tonnara Bordonaro Borgata di Vergine Maria: Tonnara Bordonaro, casina dei fratelli Senes e cimitero acattolico Visita guidata A cura di Giovanni Purpura, Gisella Taormina. Promossa dalla Pro Loco “Nostra Donna del Rotolo” - Vergine Maria

Alle 10 e alle 18.30, alla gipsoteca di Palazzo Ziino Performance omaggio a Luigi Pirandello Esplorazione tattile e visita sensoriale. A cura di Gabriella Pellitteri.

Dalle 15.30 alle 18.30, a Palazzo Sant'Elia "Gli artisti incontrano i curiosi a Palazzo Sant'Elia"
Pomeriggio di incontri con alcuni dei protagonisti presenti alle tre collettive al terzo piano della Sala delle Capriate, Omaggio a Il Gattopardo e Momenti d'arte, curate da Anna Maria Ruta e Comparison, Fotografi a confronto, a cura di Fosca Miceli.

Alle 17, alla biblioteca comunale di Casa Professa Archivia – Donne in relazione presenta Maria Emma Alaimo Conferenza a cura dell'associazione Archivia donne in relazione Intitolazione da parte del Comune di Palermo della sala consultazione della biblioteca a Maria Emma Alaimo e presentazione del suo ritratto a cura dell’Accademia di Belle Arti di Palermo con borsa di studio Soroptimist club di Palermo.

Alle 17.30, a Palazzo Palagonia, Aula delegazione trattante Eredi, testimoni e protagonisti dell’associazionismo a Palermo. Storie di un fenomeno culturale Conferenza a cura di Danilo Lo Piccolo Saluti Gabriella Renier Filippone (Presidente Ass. Settimana delle Culture)
Intervengono Gioacchino Lanza Tomasi (Presidente Ass. Dimore Storiche Italiane – Sez. Sicilia), Piero Longo (Presidente Ass. Italia Nostra onlus – Sez. Palermo), Renata Prescia (Presidente Fondazione Salvare Palermo), Bernardo Tortorici Montaperto (Presidente Amici dei Musei Siciliani), Laura Anello (Presidente Le Vie dei Tesori), Assunta Lupo (Fondazione Salvare Palermo)
Moderatore Danilo Lo Piccolo In occasione della conferenza sarà esposta l’installazione d’arte contemporanea TODAY dell’artista Pablo Dilet (Dario La Rosa) . A cura di Cristina Costanzo

Alle 17.30, allo Spazio Cultura libreria Macaione L’ignoranza non è assenza di conoscenza, ma assenza di sensibilità nel voler conoscere Reading a cura di Luigi Pio Carmina, Miriana Di Paola
Musiche dal vivo degli studenti del Liceo Musicale Regina Margherita, libera interpretazione della Lisistrata di Aristofane in siciliano degli studenti del Liceo Classico Vittorio Emanuele II
Durante le esibizioni Live Painting a cura di “ACNAZ”
Organizzato da Spazio Cultura

Alle 18, alTeatro Massimo, Sala ONU Tra l’Odomè e la Buona Novella Concerto del Coro del Balzo

Dalle 18 alle 20, ai Cantieri Culturali alla Zisa, Bottega 1 Cinofilia vincente Presentazione del libro di Lorenzo Giuliano Moderatore Giovanni Giacobbe, educatore addestratore cinofilo per Ars Saranno realizzate campagne di sensibilizzazione per una buona cultura cinofila. Organizzato dall'Associazione TrinArt.

Alle 18.30, alla Chiesa di San Mattia, ex Noviziato dei Crociferi Cosmoempatia. Dalla simpatia platonica all’entanglement quantistico, dalla cosmovisione mapuche, al terzo fattore della gnosi
Presentazione del libro di Nicola Feruglio. Intervengono Giuseppe D’Agostino, Piera Salvatori, Nicola Feruglio

Alle 19, alla Chiesa dei Santi Euno e Giuliano Quando le sedie erano volanti Presentazione del libro di Carmelo Lo Curto. Interviene Giovanna Marano.

Alle 21, a Cantunera fucina culturale Bluoltremare. Percorsi sonori d’acqua di mare Concerto di Sara Cappello

Alle 21 e alle 22.30 al teatro Ditirammu Pittiddi Spettacolo teatrale Testo e regia di Michele Perricone. Con Michele Perricone e Paolo La Bruna.

Da vedere

​La vita, le abitudini, gli abiti, gli arredi dell'ex casa degli orfani di Padre Messina a Sant'Erasmo, ricostruite attraverso una mostra che raccoglie quanto rimasto di quella esperienza di carità nata tra la fine dell'Ottocento e la prima metà del secolo successivo. Utensili ma anche foto che testimoniano come l'Istituto fosse non solo un luogo di accoglienza ma un centro di formazione. Qui c'erano telai, macchine da cucire, macchine da tessitura, da filatura, tra le più moderne dell'epoca. Un patrimonio in gran parte disperso che rivive grazie a questa iniziativa. La mostra, organizzata per la Settimana delle culture, è a cura di Erminia Scaglia. La mostra è aperta dal 13 al 20 maggio. Dalle 9 alle 13 e dalle 15,30 alle 18,30. La domenica dalle 10,30 alle 13,00. Ingresso gratuito.

Nell’ambito e in collaborazione con la Settimana delle Culture 2018 il Museo Salinas inaugura la mostra “Dipinti, argenti e maioliche del Museo Nazionale di Palermo. Dalle collezioni all’arredo”. Esposti al pubblico, dopo circa 70 anni, alcuni dipinti di varia cronologia, provenienti dalle collezioni storiche - principe di Belmonte, marchese Haus, marchesa di Torrearsa, Agostino Gallo - che nell’Ottocento andarono ad incrementare il Museo Nazionale. E ancora: un gruppo di maioliche, frutto di donazioni e acquisti, provenienti per lo più da officine di Caltagirone, una sezione dedicata ad arredi sacri in argento, realizzati da argentieri siciliani tra il XVII e il XIX secolo, ed altri oggetti d'arredo come monetieri in legno ad eleganti contenitori di gioie e piccole preziosità. Fino al 30 maggio. Vernissage: oggi alle 17. Visite: da martedì a sabato 10-17. Domenica 10-13. Lunedì chiuso. Ingresso: 3 euro

Matilde Gagliardo è un'artista siciliana ma vive a Firenze. I video-ritratti da lei realizzati ed in mostra con l'installazione "La fabbrica della bellezza. La Manifattura Ginori e il suo popolo" ai Cantieri Culturali alla Zisa, fino al 16 maggio (ore 10-20) per la Settimana delle Culture racconta i volti dello stabilimento Ginori e sul legame che, in Italia, l'industria manifatturiera ha creato con l'arte e la bellezza. La video-installazione è curata da Tomaso Montanari e Livia Frescobaldi Malenchini. La scelta dei cantieri, ex sede delle fabbriche Ducrot che hanno esportato l'arte siciliana del mobile in tutta Europa, non è causale.

 

Chi c’era se lo ricorda, chi è più giovane, ne ha sentito parlare. Sono passati cinquant’anni ed è quasi necessario, oggi, chiedersi quale sia stata l’eredità abbandonata sul campo dal ’68. Forse è tutto passato come quella vecchia radio che resta abbandonata sulla parete? Il compositore e artista sardo Alessandro Olla fa sue le ansie dell’uomo di oggi, che desidera essere in questo e, contemporaneamente, in altri luoghi. “Onde corte - Geografie possibili” (e una seconda installazione, “Geofonie tattili”) è il primo appuntamento del cartellone di CURVA MINORE – ventunesima stagione, firmata sempre da Lelio Giannetto – che ha scelto come titolo proprio Rievoluzione - Musica Ribelle. La rassegna è in programma dall’11 al 27 maggio allo Spazio Perriera dei Cantieri Culturali alla Zisa (via Paolo Gili 4), a Palermo.

All’Archivio Storico Comunale di Via Maqueda 157, si può ammirare  la mostra dal titolo "Futurismo e futuristi:l'impatto e l'oltre"curata e organizzata da Graziella Bellone in collaborazione con Laura Miceli . L'evento è inserito nel programma di Palermo Capitale della Cultura 2018. La mostra sarà visitabile fino all’8 giugno.  L’ingresso è gratuito.

E' uno dei grandi della fotografia del XX secolo. I suoi scatti hanno narrato la disperazione e la tragedia delle guerre che hanno costellato il Novecento e le speranze di fronte alla fine dei conflitti. La mostra "Robert Capa - Retrospective" che si è aperta all'Albergo dei Poveri a Palermo, ripercorre il lavoro di questo maestro della fotografia in un momento particolare: le celebrazioni dei 70 anni di Magnum Photos, di cui Capa fu fondatore insieme a Henri Cartier-Bresson, George Rodger, David “Chim” Seymour e William Vandivert. Centosette gli scatti in mostra, tutti in bianco e nero, realizzati dal 1936 al 1954, l'anno in cui Capa morì, ucciso da una mina anti-uomo in Indocina. Tra le sezioni anche una dedicata alla Sicilia dove il fotoreporter raccontò la liberazione dell'isola da parte degli americani alla fine del secondo conflitto mondiale.

“Arrivano i dinosauri”,  l' esposizione di due dei più importanti modelli di dinosauri al mondo all'Orto Botanico di via Lincoln . L’acquisizione dei dinosauri, rappresentativi delle specie “Carnotaurus sastrei” e “Thecodontosaurus antiquus”, scaturisce dalla collaborazione scientifica tra il Museo Gemmellaro del SiMuA e l’Oertijdmuseum di Boxter in Olanda, produttore delle repliche. L’installazione aprirà al pubblico a partire dalle 9 e la visita è compresa nel biglietto di ingresso all’Orto Botanico dove saranno esposti fino al mese di agosto.

Nudi. Centinaia e migliaia. Volontari che accorrono per partecipare ad ogni suo progetto. Spencer Tunick racconta così il paesaggio, livellando la bellezza dei corpi senza veli, rendendo uguale uno agli altri. Sarà Palermo – Capitale Italiana della Cultura 2018 – ad ospitare “Nudes”, l’antologica del fotografo americano che raccoglierà, per la prima volta, scatti realizzati in tutto il mondo, da Shanghai a Parigi, dall'Australia a Brooklyn. La mostra di Spencer Tunick è visitabile  allo ZAC, il padiglione dedicato all’arte contemporanea nei Cantieri Culturali alla Zisa, dove resterà fino al 2 giugno.

​Siciliano di nascita, romano d’adozione, Francesco Trombadori è stato un artista dalle qualità sopra le righe. Paesaggista e ritrattista, mostra nella sua pittura quell’occhio sensibile figlio di un lasso di tempo che corre tra due grandi guerre: al pittore dedica un’ampia retrospettiva la Galleria d’arte Moderna che dal 23 marzo al 2 settembre ospita “Francesco Trombadori. Essenziale verità delle cose”. Vengono esposte circa sessanta tele, dipinte tra il 1915 e il 1961, provenienti da importanti collezioni pubbliche e private di tutta Italia; e inoltre, disegni, libri, cataloghi di mostre e articoli di giornale dall'archivio dell'artista, custodito nel suo studio a Villa Strohl-Fern. La mostra è a cura di Giovanna Caterina De Feo ed arriva a Palermo dopo essere stata allo GNAM di Roma. Dopo più di dieci anni dall’ultima mostra monografica nella sua città natale, Siracusa, Trombadori ritorna a far parlare di sé.

Dopo alterne vicende, il celebre Ritratto di Donna Franca Florio, eseguito da Giovanni Boldini e simbolo della Belle époque, torna nella sua città, a Villa Zito, in occasione delle iniziative di Palermo Capitale Italiana della Cultura 2018. La mostra Il ritorno di Donna Franca Florio sarà aperta al pubblico fino al 20 maggio.

Arriva fino al 10 giugno a villa Zito in via Libertà la mostra dedicata ai pittori "Caravaggeschi".

Il teatro Politeama Garibaldi di piazza Ruggero Settimo sarà visitabile al mattino, sette giorni su sette. Porte aperte dalle 10 alle 14.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X