Non c'è il servizio mensa, protestano gli studenti di Scienze Politiche a Palermo

di

Gli studenti di Scienze Politiche di Palermo hanno occupato per protesta, stamani, un'aula al piano terra del Collegio San Rocco, dopo aver incontrato il rettore Fabrizio Micari a Palazzo Steri per discutere del servizio mensa per i giovani che seguono le proprie lezioni all’interno dello storico collegio di via Maqueda.

Gli studenti dicono di non aver riscontrato nessun avanzamento e nessuna proposta da parte del rettore riguardo la loro richiesta portata avanti da mesi che rivendica un servizio mensa mai, peraltro,  previsto per gli studenti universitari che seguono le loro lezioni in centro storico (scienze politiche, giurisprudenza) a differenza di viale delle scienze.

Micari, mesi addietro, aveva garantito un suo pieno impegno per una celere risoluzione.

A cinque anni dal crollo strutturale del Collegio e dopo esser stati costretti a seguire le lezioni in una sede temporanea in forte condizione di disagio, grazie a mobilitazioni e rimostranze, gli studenti tornarono nella propria sede ma lo stabile che venne loro consegnato è uno spazio incompleto e con l'assenza di servizi fra cui quello, per l'appunto, relativo alla mensa.

“Siamo convinti che all'origine di tale situazione - dice Alessandro Tagliarini, studente di Scienze Politiche e Relazioni Internazionali e portavoce dell'Assemblea Studenti di Scienze Politiche in Lotta - vi siano delle precise scelte economico-politiche che, nel nostro caso specifico, legittimano il definanziamento degli Atenei del Sud e, in generale, puntano all'inaccettabile smantellamento dell'Università Statale"

Gli Studenti hanno annunciato un'assemblea all’interno dell’aula occupata per spiegare le loro ragioni e per elaborare nuove forme di protesta.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X