CORSA ALLA A

Il Palermo deve vincere: per la promozione diretta o per una posizione migliore ai play-off

di
corsa alla a, lotta alla a, playoff, seria a, serie b, Palermo, Qui Palermo
Roberto Stellone

C'è ancora una flebile speranza per la promozione diretta in serie A del Palermo, ma devono verificarsi una serie di situazioni: i rosanero devono innanzitutto vincere fuori dalle mura amiche contro la Salernitana. I campani non hanno più nulla da dire a questo campionato, avendo raggiunto anzitempo la salvezza matematica; ma non è detto che siano già in vacanza.

Oltre alla vittoria, fondamentale per sperare, il Frosinone deve perdere in casa contro il Foggia. Per i pugliesi è finito il sogno play-off. I punti di distacco dal Perugia sono tre, ma gli umbri sono in vantaggio negli scontri diretti e quindi un eventuale arrivo a pari merito premierebbe il Perugia. I rossoneri dovranno giocare per onorare il campionato, ma potrebbero avere la testa già all'estate. La squadra di Stroppa è molto forte in trasferta: ha vinto ben otto gare lontano dallo Zaccheria, innescando contropiedi letali che hanno portato 27 punti e 34 gol.

La promozione diretta del Palermo passa anche dal Parma, che affronterà lo Spezia, anch'esso salvo, in trasferta. I ducali hanno un punto in più in classifica rispetto ai rosa.

Vincere per Stellone e i suoi uomini sarà fondamentale non solo per tentare il "miracolo" secondo posto e promozione diretta, ma anche per provare a conquistare, in alternativa, il terzo posto che darebbe un vantaggio non indifferente in caso di play-off.

Pertanto è importante anche che il Parma non vinca, per essere almeno testa di serie del girone dei play off che permetterebbe al Palermo di avere vantaggi non irrilevanti.

Saranno sei le squadre a prendere parte ai playoff (dal terzo posto all'ottavo). Le squadre piazzate tra la quinta e l'ottava posizione si sfideranno in match ad eliminazione diretta (con eventualmente tempi supplementari e calci di rigore), mentre la terza e la quarta andranno direttamente in semifinale con match di andata e ritorno.

Il Palermo dovrà guardarsi anche alle spalle. In caso di sconfitta, infatti, potrebbe essere scavalcato dal Venezia e perdere pure la quarta posizione. In tal caso il cammino dei rosanero passerebbe per il preliminare, in uno scontro diretto contro l'ottava classificata.

Terza e quarta avranno dunque un vantaggio importante in semifinale: se il match dovesse finire con l’identico punteggio sia all’andata che al ritorno, staccheranno il biglietto per il turno successivo.

Alla luce di quanto scritto, per Stellone e i suoi uomini è imperativo vincere. I conti si faranno alla fine.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X