CITTA' DA VIVERE

Ecco cosa fare oggi a Palermo

di
appuntamenti a Palermo, Palermo, Cultura
Conservatorio di Palermo
Appuntamenti
Oggi alle ore 17, nel salone Lavitrano della Curia Arcivescovile in via Bonello a Palermo, si svolgerà la cerimonia di premiazione del concorso fotografico "La Settimana Santa a Palermo". Le foto pubblicate sul sito Facebook dell’Arcidiocesi https://www.facebook.com/ DiocesiPalermo/?ref=bookmarks, sono state scelte da una Giuria popolare e da una formata da fotografi professionisti. Nella stessa occasione si svolgerà il Seminario di studio sul tema "Fake news e giornalismo di Pace" sul Messaggio del Santo Padre Francesco della 52° giornata mondiale delle Comunicazioni Sociali. Interverranno il direttore dell'Ufficio per le Comunicazioni Sociali, dr. Pino Grasso e il presidente della sezione palermitana dell'Ucsi, prof. Michelangelo Nasca. La premiazione sarà effettuata dall'Arcivescovo mons. Corrado Lorefice.

Torna anche quest’anno “Di Maggio in Maggio”, la rassegna di iniziative culturali promossa dall’Associazione Flavio Beninati, presieduta da Carla Garofalo, dedicata al libro e alla lettura, ma anche a mostre, conferenze e a molte altre iniziative culturali. La rassegna sarà inaugurata oggi, alle 18,30, nei locali dell’Associazione (in via Quintino Sella 35) con una mostra di donazione di opere di Manfredi Beninati.

Settimana delle culture 

Alle 9 e alle 15, con partenza da Porta Carini ci sarà una visita guidata dei mercati storici organizzata dal Club per l’UNESCO di Palermo

Alle 16, a Palazzo Palagonia, c'è l'incontro dal titolo "Tema celeste" con conferenza e mostre a cura di Valentina Lucia Barbagallo. Intervengono Valentina Lucia Barbagallo, Cristina Costanzo, Danilo Lo Piccolo, Filippo Pappalardo.

Alle 17.30 allo Spazio Cultura libreria Macaione nell'ambito della rassegna "Incontriamo gli autori"  Armando Sichenze presenta il suo libro dal titolo  Stelle di giorno. L’autore dialogherà con Marcello Panzarella, Salvatore Ferlita, Biagio Balistreri.

Alle 18 a Palazzo Jung Italy in Sudan. Tracce interculturali. Inaugurazione della mostra fotografica di Benedetta Fumi Cambi Gado

Alle 18 al Conservatorio di Musica Vincenzo Bellini Venti del Nord. Viaggio musicale a 4 mani (Austria, Germania, Norvegia, Francia) Concerto per pianoforte a quattro mani con Beatrice Cerami e Rosanna Safina.

Alle 18.30 al Laboratorio Museo del Disegno Paesaggi asemici di Enzo Patti Inaugurazione della mostra di disegni a china di Enzo Patti A cura di Nicolò D’Alessandro.

Alle 21 alla Chiesa di San Mattia, ex Noviziato dei Crociferi Concerto di Primavera Del Coro Cantate Omnes.

Da vedere

Chi c’era se lo ricorda, chi è più giovane, ne ha sentito parlare. Sono passati cinquant’anni ed è quasi necessario, oggi, chiedersi quale sia stata l’eredità abbandonata sul campo dal ’68. Forse è tutto passato come quella vecchia radio che resta abbandonata sulla parete? Il compositore e artista sardo Alessandro Olla fa sue le ansie dell’uomo di oggi, che desidera essere in questo e, contemporaneamente, in altri luoghi. “Onde corte - Geografie possibili” (e una seconda installazione, “Geofonie tattili”) è il primo appuntamento del cartellone di CURVA MINORE – ventunesima stagione, firmata sempre da Lelio Giannetto – che ha scelto come titolo proprio Rievoluzione - Musica Ribelle. La rassegna è in programma dall’11 al 27 maggio allo Spazio Perriera dei Cantieri Culturali alla Zisa (via Paolo Gili 4), a Palermo.

All’Archivio Storico Comunale di Via Maqueda 157, si può ammirare  la mostra dal titolo "Futurismo e futuristi:l'impatto e l'oltre"curata e organizzata da Graziella Bellone in collaborazione con Laura Miceli . L'evento è inserito nel programma di Palermo Capitale della Cultura 2018. La mostra sarà visitabile fino all’8 giugno.  L’ingresso è gratuito.

E' uno dei grandi della fotografia del XX secolo. I suoi scatti hanno narrato la disperazione e la tragedia delle guerre che hanno costellato il Novecento e le speranze di fronte alla fine dei conflitti. La mostra "Robert Capa - Retrospective" che si è aperta all'Albergo dei Poveri a Palermo, ripercorre il lavoro di questo maestro della fotografia in un momento particolare: le celebrazioni dei 70 anni di Magnum Photos, di cui Capa fu fondatore insieme a Henri Cartier-Bresson, George Rodger, David “Chim” Seymour e William Vandivert. Centosette gli scatti in mostra, tutti in bianco e nero, realizzati dal 1936 al 1954, l'anno in cui Capa morì, ucciso da una mina anti-uomo in Indocina. Tra le sezioni anche una dedicata alla Sicilia dove il fotoreporter raccontò la liberazione dell'isola da parte degli americani alla fine del secondo conflitto mondiale.

“Arrivano i dinosauri”,  l' esposizione di due dei più importanti modelli di dinosauri al mondo all'Orto Botanico di via Lincoln . L’acquisizione dei dinosauri, rappresentativi delle specie “Carnotaurus sastrei” e “Thecodontosaurus antiquus”, scaturisce dalla collaborazione scientifica tra il Museo Gemmellaro del SiMuA e l’Oertijdmuseum di Boxter in Olanda, produttore delle repliche. L’installazione aprirà al pubblico a partire dalle 9 e la visita è compresa nel biglietto di ingresso all’Orto Botanico dove saranno esposti fino al mese di agosto.

Nudi. Centinaia e migliaia. Volontari che accorrono per partecipare ad ogni suo progetto. Spencer Tunick racconta così il paesaggio, livellando la bellezza dei corpi senza veli, rendendo uguale uno agli altri. Sarà Palermo – Capitale Italiana della Cultura 2018 – ad ospitare “Nudes”, l’antologica del fotografo americano che raccoglierà, per la prima volta, scatti realizzati in tutto il mondo, da Shanghai a Parigi, dall'Australia a Brooklyn. La mostra di Spencer Tunick è visitabile  allo ZAC, il padiglione dedicato all’arte contemporanea nei Cantieri Culturali alla Zisa, dove resterà fino al 2 giugno.

​Siciliano di nascita, romano d’adozione, Francesco Trombadori è stato un artista dalle qualità sopra le righe. Paesaggista e ritrattista, mostra nella sua pittura quell’occhio sensibile figlio di un lasso di tempo che corre tra due grandi guerre: al pittore dedica un’ampia retrospettiva la Galleria d’arte Moderna che dal 23 marzo al 2 settembre ospita “Francesco Trombadori. Essenziale verità delle cose”. Vengono esposte circa sessanta tele, dipinte tra il 1915 e il 1961, provenienti da importanti collezioni pubbliche e private di tutta Italia; e inoltre, disegni, libri, cataloghi di mostre e articoli di giornale dall'archivio dell'artista, custodito nel suo studio a Villa Strohl-Fern. La mostra è a cura di Giovanna Caterina De Feo ed arriva a Palermo dopo essere stata allo GNAM di Roma. Dopo più di dieci anni dall’ultima mostra monografica nella sua città natale, Siracusa, Trombadori ritorna a far parlare di sé.

Dopo alterne vicende, il celebre Ritratto di Donna Franca Florio, eseguito da Giovanni Boldini e simbolo della Belle époque, torna nella sua città, a Villa Zito, in occasione delle iniziative di Palermo Capitale Italiana della Cultura 2018. La mostra Il ritorno di Donna Franca Florio sarà aperta al pubblico fino al 20 maggio.

Arriva fino al 10 giugno a villa Zito in via Libertà la mostra dedicata ai pittori "Caravaggeschi".

Il teatro Politeama Garibaldi di piazza Ruggero Settimo sarà visitabile al mattino, sette giorni su sette. Porte aperte dalle 10 alle 14.

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X