CITTA' DA VIVERE

Ecco cosa fare oggi a Palermo

di

Appuntamenti

Si celebrerà, oggi alle ore 21 alle Officine Baronali di Palermo, di via Villa Rosato, 2, la seconda tappa siciliana del concorso nazionale Fotomodella dell’anno Academy 2018. L’evento è organizzato da Ettore Napoli concessionario unico per la Sicilia del concorso. Si sfideranno venti ragazze dai 14 ai 23 anni. La prima classificata si aggiudicherà l’accesso alla finale provinciale e affiancherà Giulia Di Leo, 16 anni, vincitrice della prima tappa, che si è svolta a Palazzo Mazzarino. In giuria, il consigliere comunale Claudio Volante, Luca Rasa, agente di moda, Claudia Aloi, responsabile di produzione del concorso per la Sicilia, Mario Muratore, coordinatore marketing regionale del concorso e la make up artist Giorgia Lo Porto. Intrattenimento musicale affidato a Maria Antonietta Innusa e Alessia Di Bella. A presentare la seconda tappa regionale del concorso Fotomodella dell’anno Academy 2018 sarà Mariandrea Gallo.

Al via la prima edizione della “Galleria del Conte Cagliostro”. Prosegue con tre installazioni (fotografia, pittura e carta) il progetto "Ballarò tra storia, cultura, tradizioni e linguaggi di strada", dell'associazione "Officina Ballarò" Tre eventi in uno oggi  a partire dalle 10 in Vicolo Cagliostro, a Ballarò, nell’ambito di "Ballarò tra storia, cultura, tradizioni e linguaggi di strada", progetto promosso dall'associazione "Officina Ballarò", che trasformerà sino a settembre il popolare quartiere palermitano in una galleria d'arte a cielo aperto, ospitando artisti pronti a raccontare il loro modo di vedere questa zona del centro storico con i loro tanti talenti.

Salute, Sport e Solidarietà oggi, al Parco della Salute al Foro Italico di Palermo. Si inizia alle 9 in punto con la “Foro Italico Parkrun”, una 5 km. gratuita e aperta a tutti alla sua quarta giornata. Sempre alle 9.00 il via alle attività mattutine di “Light ON Autism” con l’associazione Teacch House Onlus. A seguire, dalle 9.30 alle 13.30, “World Asthma Day” mattina, rinviata per il maltempo di sabato scorso, promossa dalla GARD, la maggiore organizzazione mondiale nel campo della prevenzione delle malattie respiratorie, che ha fortemente voluto l’evento a Palermo. In occasione della 20° ed. della Giornata Mondiale dell’Asma gli esperti dell’IBIM-CNR e di Vivi Sano Onlus erogheranno esami spirometrici gratuiti e daranno informazioni utili alle gestione della malattia. Alle 10.00 il via a tante attività del sabato mattina che uniscono corpo e mente: “Preparto Sprint” per le mamme con pancione con l’associazione Georgia, “Giochiamo con le emozioni” per le neo-mamme e i bimbi con la Onlus Professione Genitori, il “Power Yoga” con Irene Buccheri. Alle 11.30 invece ecco l’“Hatha Yoga”con Barbara Faludi. Durante la mattina al parco si svolgeranno anche le attività di “Remando”, laboratorio sportivo per gli alunni ‘a rischio’ dell’I.C.S.“Giovanni Falcone” del quartiere San Filippo Neri di Palermo. Nel pomeriggio infine, dalle 17.00 alle 20.00, "Gioca con UNICEF", un torneo di calcetto organizzato per beneficenza.

Da leggere

Oggi alle 18 nei locali della libreria del Mare di via Cala 50 ci sarà la  presentazione del libro di Fabio Corsellivdal titolo "I tesori invisibili di Mondello". Il libro racconta un incredibile viaggio fotografico sulla spiaggia siciliana di Mondello che ci porta dapprima a passeggiare fra i microscopici granelli di sabbia, custodi di inimmaginabili invisibili tesori, e poi a largo, a esplorare gli splendidi fondali marini con le tante creature che vi abitano, passando attraverso gli sfavillanti giochi di luci e colori del “tropicalissimo” mare palermitano.

A teatro

Liolà di Luigi Pirandello diventa una commedia musicale nell’adattamento di Mario Incudine, Moni Ovadia e Paride Benassai, va in scena al Teatro Biondo di Palermo. Diretto da Ovadia e Incudine, che ha scritto anche le musiche e disegnato le scene, lo spettacolo è prodotto dal Biondo di Palermo con la collaborazione del Teatro Garibaldi di Enna e del Teatro Regina Margherita di Caltanissetta. Nel ruolo di Liolà, Incudine sarà in scena insieme a Moni Ovadia, che interpreta Zio Simone, Paride Benassai nei panni di Pauluzzu ’u fuoddi, Rori Quattrocchi nel ruolo di Zà Ninfa, Stefania Blandeburgo nel ruolo di Zà Croce, Aurora Cimino, Graziana Lo Brutto, Chiara Seminara, Sabrina Sproviero, i musicisti Antonio Vasta (fisarmonica),Antonio Putzu (fiati), Manfredi Tumminello (corde) e il coro di contadini e popolani interpretato dagli attori e danzatori del Teatro Ditirammu diretto da Elisa Parrinello: Noa Blasini, Chiara Bologna, Elvira Maria Camarrone, Valentina Corrao, Francesco Di Giuseppe, Bruno Carlo Di Vita, Mattia Carlo Di Vita, Noa Flandina, Alessandra Ponente, Alessia Quattrocchi, Rita Tolomeo, Pietro Tutone, Fabio Ustica. I costumi dello spettacolo sono di Elisa Savi, le luci di Franco Buzzanca, i movimenti scenici e le coreografie di Dario La Ferla, la direzione musicale è di Antonio Vasta.

 

Settimana della cultura

Alle 10.30 a palazzo Chiaramonte Steri, nella sala delle capriate ci sarà l'inaugurazione della Settimana delle Culture 2018. Intervengono Fabrizio Micari, rettore dell’Università degli Studi di Palermo, Sebastiano Tusa, assessore regionale ai Beni Culturali della Regione Siciliana, Leoluca Orlando, sindaco di Palermo, Andrea Cusumano, assessore alla Cultura del Comune di Palermo, Gabriella Renier Filippone, presidente della Settimana delle Culture.

Alle 12, a Palazzo Abatellis, esposizione dei dipinti fiamminghi dei depositi e di un “trittico misterioso” Mostra di dipinti custoditi nei depositi della Galleria Regionale a cura di Evelina De Castro; allestimento a cura di Giacomo Fanale. Associazioni coinvolte Rotary club Palermo Est, Rotary club Palermo Ovest, I.D.E.A.hub, Volo, Studio Fanalearchitettura

Alle 13, Visita guidata da Guido Ferla al Museo del vino e della civiltà contadina a Palazzo Palagonia

Alle17, alla Sala Onu del Teatro Massimo  ci  sarà la presentazione del libro a cura di Maria Concetta Di Natale "Il Teatro Massimo. Architettura, arte e musica a Palermo".

Alle 18, a Palazzo Sant'Elia, ci sarà l' inaugurazione di 4 mostre: nelle sale delle capriate
Momenti d’arte, mostra collettiva di pittura A cura di Anna Maria Ruta.  Comparison – Fotografi a confronto Mostra collettiva di fotografia a cura di Fosca Miceli. E, a sessant’anni dalla prima pubblicazione del romanzo di Giuseppe Tomasi di Lampedusa, un omaggio a Il Gattopardo.Mostra collettiva di pittura e oggetti a  cura di Anna Maria Ruta. In mostra anche 3 abiti femminili della collezione Piraino.

Sempre a Palazzo Sant’Elia, nelle sale al piano terra Scritture d’artista Mostra di opere donate da oltre 100 artisti per la costituenda Biblioteca di Danisinni . A cura di Nicolò D’Alessandro ed Enzo Patti

Alle 15, con partenza dall'ingresso di Villa Giulia "Alla scoperta di Villa Giulia" che è un  mini-corso e passeggiata culturale sulla tecnica del Nordic Walking. Istruttori regionali Letizia Fedele, Daniele Dell’Utri; accompagnatori Chiara Dell’Utri, Ignazio Ceraulo.

Alle 15, all'Istituto Padre Messina Casa Lavoro e Preghiera di Padre Messina Visita guidata a cura dell'associazione “Tu sei la città”.

Alle 16, alla cripta della Chiesa di Santa Maria del Piliere “Algebra dell’assenza” di Realto
Inaugurazione della mostra di installazioni di schede d’archivio dei due conflitti mondiali del ‘900
A cura dell'associazione BALAT. In collaborazione con l'associazione Amici dei Musei Siciliani.

Alle 18, al Daedalum in Sant’Aniano ci sarà la proiezione del film "Amata immortale" con la regia di Bernard Rose.

Alle 19 allo Spazio Cultura libreria Macaione c'è la mostra"Palermo, non vorrei contraddirti". Scatti e cunti di una città che incanta di Gloria Minafra. Interviene Margot Pucci.

Alle 21, alla Chiesa di San Mattia, ex Noviziato dei Crociferi Prospero Concerto del Gianni Gebbia Magnetic Trio Con Gianni Gebbia (sax soprano), Gabrio Bevilacqua (contrabasso), Carmelo Graceffa (batteria).

Da sentire

Sarà un tributo a Fiorella Mannoia il concerto che ci sarà stasera al al Palab di piazzetta del Fondaco. Sul palco ci saranno i Fiorella Mannoia Tribute.

 

Da vedere

Chi c’era se lo ricorda, chi è più giovane, ne ha sentito parlare. Sono passati cinquant’anni ed è quasi necessario, oggi, chiedersi quale sia stata l’eredità abbandonata sul campo dal ’68. Forse è tutto passato come quella vecchia radio che resta abbandonata sulla parete? Il compositore e artista sardo Alessandro Olla fa sue le ansie dell’uomo di oggi, che desidera essere in questo e, contemporaneamente, in altri luoghi. “Onde corte - Geografie possibili” (e una seconda installazione, “Geofonie tattili”) è il primo appuntamento del cartellone di CURVA MINORE – ventunesima stagione, firmata sempre da Lelio Giannetto – che ha scelto come titolo proprio Rievoluzione - Musica Ribelle. La rassegna è in programma dall’11 al 27 maggio allo Spazio Perriera dei Cantieri Culturali alla Zisa (via Paolo Gili 4), a Palermo.

All’Archivio Storico Comunale di Via Maqueda 157, si può ammirare  la mostra dal titolo "Futurismo e futuristi:l'impatto e l'oltre"curata e organizzata da Graziella Bellone in collaborazione con Laura Miceli . L'evento è inserito nel programma di Palermo Capitale della Cultura 2018. La mostra sarà visitabile fino all’8 giugno.  L’ingresso è gratuito.

E' uno dei grandi della fotografia del XX secolo. I suoi scatti hanno narrato la disperazione e la tragedia delle guerre che hanno costellato il Novecento e le speranze di fronte alla fine dei conflitti. La mostra "Robert Capa - Retrospective" che si è aperta all'Albergo dei Poveri a Palermo, ripercorre il lavoro di questo maestro della fotografia in un momento particolare: le celebrazioni dei 70 anni di Magnum Photos, di cui Capa fu fondatore insieme a Henri Cartier-Bresson, George Rodger, David “Chim” Seymour e William Vandivert. Centosette gli scatti in mostra, tutti in bianco e nero, realizzati dal 1936 al 1954, l'anno in cui Capa morì, ucciso da una mina anti-uomo in Indocina. Tra le sezioni anche una dedicata alla Sicilia dove il fotoreporter raccontò la liberazione dell'isola da parte degli americani alla fine del secondo conflitto mondiale.

“Arrivano i dinosauri”,  l' esposizione di due dei più importanti modelli di dinosauri al mondo all'Orto Botanico di via Lincoln . L’acquisizione dei dinosauri, rappresentativi delle specie “Carnotaurus sastrei” e “Thecodontosaurus antiquus”, scaturisce dalla collaborazione scientifica tra il Museo Gemmellaro del SiMuA e l’Oertijdmuseum di Boxter in Olanda, produttore delle repliche. L’installazione aprirà al pubblico a partire dalle 9 e la visita è compresa nel biglietto di ingresso all’Orto Botanico dove saranno esposti fino al mese di agosto.

Nudi. Centinaia e migliaia. Volontari che accorrono per partecipare ad ogni suo progetto. Spencer Tunick racconta così il paesaggio, livellando la bellezza dei corpi senza veli, rendendo uguale uno agli altri. Sarà Palermo – Capitale Italiana della Cultura 2018 – ad ospitare “Nudes”, l’antologica del fotografo americano che raccoglierà, per la prima volta, scatti realizzati in tutto il mondo, da Shanghai a Parigi, dall'Australia a Brooklyn. La mostra di Spencer Tunick è visitabile  allo ZAC, il padiglione dedicato all’arte contemporanea nei Cantieri Culturali alla Zisa, dove resterà fino al 2 giugno.

​Siciliano di nascita, romano d’adozione, Francesco Trombadori è stato un artista dalle qualità sopra le righe. Paesaggista e ritrattista, mostra nella sua pittura quell’occhio sensibile figlio di un lasso di tempo che corre tra due grandi guerre: al pittore dedica un’ampia retrospettiva la Galleria d’arte Moderna che dal 23 marzo al 2 settembre ospita “Francesco Trombadori. Essenziale verità delle cose”. Vengono esposte circa sessanta tele, dipinte tra il 1915 e il 1961, provenienti da importanti collezioni pubbliche e private di tutta Italia; e inoltre, disegni, libri, cataloghi di mostre e articoli di giornale dall'archivio dell'artista, custodito nel suo studio a Villa Strohl-Fern. La mostra è a cura di Giovanna Caterina De Feo ed arriva a Palermo dopo essere stata allo GNAM di Roma. Dopo più di dieci anni dall’ultima mostra monografica nella sua città natale, Siracusa, Trombadori ritorna a far parlare di sé.

Dopo alterne vicende, il celebre Ritratto di Donna Franca Florio, eseguito da Giovanni Boldini e simbolo della Belle époque, torna nella sua città, a Villa Zito, in occasione delle iniziative di Palermo Capitale Italiana della Cultura 2018. La mostra Il ritorno di Donna Franca Florio sarà aperta al pubblico fino al 20 maggio.

Arriva fino al 10 giugno a villa Zito in via Libertà la mostra dedicata ai pittori "Caravaggeschi".

Il teatro Politeama Garibaldi di piazza Ruggero Settimo sarà visitabile al mattino, sette giorni su sette. Porte aperte dalle 10 alle 14.

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X