SANGUE SULLE STRADE

Investito da uno scooter a Palermo, pedone muore dopo un mese di agonia

di

Ancora una tragedia sulle strade di Palermo. Salvatore Parisi, 75 anni, è morto in ospedale dopo essere stato investito da un motociclista alla fine di marzo scorso in viale Regione, nella carreggiata in direzione Catania, all’altezza della rotonda di via Belgio a Palermo. Parisi stava attraversando la strada quando S.A., un uomo di 54 anni che viaggiava a bordo del suo Yamaha XC, lo ha travolto scaraventandolo sull'asfalto.

Il motociclista si è subito fermato, ha richiesto l’intervento dei soccorritori. Per il motociclista, rimasto lievemente ferito a causa dell’impatto, gli agenti della polizia municipale stanno avviando le procedure per la contestazione del reato di omicidio stradale. Parisi è morto a Villa Sofia, dove le due condizioni erano peggiorate nelle scorse ore, fino al decesso.

E negli ultimi giorni a Palermo sono stati tanti gli incidenti che hanno visto coinvolti i pedoni. Ben sette i casi da inizio maggio, con persone gravemente ferite, ricoverate con prognosi riservate e lesioni. Un’anziana di 83 anni è stata travolta nei giorni scorsi da una moto mentre attraversava la strada in via Aquileia.

Secondo quanto ricostruito dai vigili urbani, M.T.B. è stata investita da uno scooter di grossa cilindrata, guidata da un uomo di 35 anni, mentre stava andando a trovare dei parenti. Subito sono scattati i soccorsi del 118, con la donna che è stata trasportata all’ospedale Villa Sofia in codice rosso: nell’impatto l’anziana ha riportato un trauma cranico e frattura ad una gamba e ad un braccio. La prognosi è riservata e le condizioni gravi. Il centauro alla guida del mezzo a due ruote è stato ascoltato dagli uomini dell’infortunistica della polizia municipale, arrivati in via Aquileia, nella zona di viale Lazio, per eseguire i rilievi del caso. Indagini sono in corso.

Sono in miglioramento le condizioni del quattordicenne travolto da un autobus in via Ernesto Basile mentre stava attraversando la strada. Il giovane, originario di San Giuseppe Jato, è stato ricoverato in prognosi riservata in codice rosso all’ospedale Civico: la prognosi è ancora riservata ma non è più in pericolo di vita. L’incidente è avvenuto nel pomeriggio di martedì, quando il quattordicenne è stata travolto da un bus dell’Amat, il 109, che dal parcheggio di via Basile si stava dirigendo verso la stazione centrale. Altri cinque casi sono avvenuti negli ultimi 10 giorni, tra cui quello di una bimba di appena 18 mesi dentro un passeggino.

Vittima anche un pensionato di 68 anni, colpito in pieno da uno scooter in via Pomara, tra la città e Vilalbate. L’impatto è stato fortissimo: l’uomo, soccorso dagli uomini del 118, è stato trasportato all’ospedale Civico, dove è arrivato in codice rosso. Dopo dei momenti di grande paura, i sanitari sono riusciti a stabilizzare le condizioni del sessantottenne: la prognosi è riservata, ma non è in pericolo di vita, per lui un trauma cranico e una frattura ad un braccio e alle costole.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X