CITTA' DA VIVERE

Ecco cosa fare oggi a Palermo

di

A teatro

Liolà di Luigi Pirandello diventa una commedia musicale nell’adattamento di Mario Incudine, Moni Ovadia e Paride Benassai, che debutta in prima assoluta oggi alle ore 21.00 al Teatro Biondo di Palermo. Diretto da Ovadia e Incudine, che ha scritto anche le musiche e disegnato le scene, lo spettacolo è prodotto dal Biondo di Palermo con la collaborazione del Teatro Garibaldi di Enna e del Teatro Regina Margherita di Caltanissetta. Nel ruolo di Liolà, Incudine sarà in scena insieme a Moni Ovadia, che interpreta Zio Simone, Paride Benassai nei panni di Pauluzzu ’u fuoddi, Rori Quattrocchi nel ruolo di Zà Ninfa, Stefania Blandeburgo nel ruolo di Zà Croce, Aurora Cimino, Graziana Lo Brutto, Chiara Seminara, Sabrina Sproviero, i musicisti Antonio Vasta (fisarmonica),Antonio Putzu (fiati), Manfredi Tumminello (corde) e il coro di contadini e popolani interpretato dagli attori e danzatori del Teatro Ditirammu diretto da Elisa Parrinello: Noa Blasini, Chiara Bologna, Elvira Maria Camarrone, Valentina Corrao, Francesco Di Giuseppe, Bruno Carlo Di Vita, Mattia Carlo Di Vita, Noa Flandina, Alessandra Ponente, Alessia Quattrocchi, Rita Tolomeo, Pietro Tutone, Fabio Ustica. I costumi dello spettacolo sono di Elisa Savi, le luci di Franco Buzzanca, i movimenti scenici e le coreografie di Dario La Ferla, la direzione musicale è di Antonio Vasta.

Appuntamenti

Un week end con la millenaria bellezza di Ballarò, con una sorprendente prima volta: la Notte a Casa Professa, capolavoro dell’arte barocca e tra i più importanti monumenti sacri presenti in Sicilia. Oggi dalle 18 a mezzanotte ci sarà la Notte a Casa Professa. Apertura straordinaria serale del Complesso Museale di Casa Professa: Chiesa del Gesù, Area Museale e Oratorio del Sabato.

Da sentire

Oggi alle 22 al Palab di via del Fondaco ci sarà il concerto della band Gionni Beat and the Peatnyxs che celebra il beat italiano.

Oggi alle 22 al Dorian di via Gerbasi ci sarà il concerto degli Skin trade. In scaletta: Planet Earth, Girls On Film, Rio, Save A Prayer, Hungry Like The Wolf, The Reflex, A View to a Kill, The Wild Boys, Ordinary World, Pressure Off. In particolare l’attenzione sarà dedicata al disco “Rio”, che in questi giorni compie 35 anni.

Da leggere

"Due protagonisti, Paolo e Bianca, vivono il proprio presente con impegno e passione, nascondendo i fantasmi del passato in un angolo del cuore, che credono chiuso a chiave per sempre". Insegnante di lettere lui, caposala di un ospedale lei, giunta in Italia come profuga dalla Libia. Inevitabile il dipanarsi della trama attraverso temi di scottante attualità. Un romanzo avvincente, “In nessun luogo, mai” (edizioni Torri del Vento) di Francesco Scrima, che si evolve in maniera progressiva, partendo da una prima parte più statica, in cui si evidenzia il lato psicologico dei personaggi, per poi arrivare a una seconda parte sempre più accattivante che si trasforma in un vero e proprio giallo, ricco di colpi di scena. Un libro che amano già in molti, arrivato tra i vincitori del Premio Navarro 2018 (Opere Narrative Edite).  La sua presentazione alle 17.30 di oggi  al Bistrò del Teatro Massimo. A dialogare con l'autore sarà il giornalista Roberto Puglisi. Letture dello scrittore Gino Pantaleone.  Ingresso libero fino a esaurimento dei posti. Info: 348.7018331.

Sali in sella per la presentazione del libro Sicilia a due ruote, Sicilia nel cuore di Giovanni Vallone, edito da Dario Flaccovio Editore, oggi alle 18 a Palazzo Leone, per un tour mozzafiato tra le bellezze della nostra terra. Durante l’incontro Vallone proietterà un divertente filmato che raccoglie oltre trent'anni di viaggi e interviste fatte dall'autore. Ad aprire la presentazione vi saranno Vincenzo Perricone, presidente di  Siciliando, e Nino Auccello, presidente del Giro di Sicilia.

Settimana della cultura

Oggi alle 11 a Palazzo Ajutamicristo ci sarà la presentazione del progetto di restauro della Vittoria Alata di Antonino Ugo, opera d'arte di grande prestigio trafugata e rinvenuta dalle Forze dell’Ordine brutalmente segata in tre pezzi e di cui sarà possibile il restauro grazie a un progetto di crowdfunding.

Alle 21, alla Chiesa di Santa Maria dello Spasimo ci sarà Aires de tango, uno spettacolo di tango argentino con Francesco Maria La Bruna (violino), Silvio Natoli (chitarra classica), Alejandra Bertolino Garcia (voce e cajon), Silvia Miano e Vincenzo Di Battiti (ballerini). Parte del ricavato sarà devoluto al Centro Amazzone per la lotta contro il cancro al seno.

Da vedere

Chi c’era se lo ricorda, chi è più giovane, ne ha sentito parlare. Sono passati cinquant’anni ed è quasi necessario, oggi, chiedersi quale sia stata l’eredità abbandonata sul campo dal ’68. Forse è tutto passato come quella vecchia radio che resta abbandonata sulla parete? Il compositore e artista sardo Alessandro Olla fa sue le ansie dell’uomo di oggi, che desidera essere in questo e, contemporaneamente, in altri luoghi. “Onde corte - Geografie possibili” (e una seconda installazione, “Geofonie tattili”) è il primo appuntamento del cartellone di CURVA MINORE – ventunesima stagione, firmata sempre da Lelio Giannetto – che ha scelto come titolo proprio Rievoluzione - Musica Ribelle. La rassegna è in programma dall’11 al 27 maggio allo Spazio Perriera dei Cantieri Culturali alla Zisa (via Paolo Gili 4), a Palermo. Inaugurazione oggi alle 19.

 

All’Archivio Storico Comunale di Via Maqueda 157, si può ammirare  la mostra dal titolo "Futurismo e futuristi:l'impatto e l'oltre"curata e organizzata da Graziella Bellone in collaborazione con Laura Miceli . L'evento è inserito nel programma di Palermo Capitale della Cultura 2018. La mostra sarà visitabile fino all’8 giugno.  L’ingresso è gratuito.

E' uno dei grandi della fotografia del XX secolo. I suoi scatti hanno narrato la disperazione e la tragedia delle guerre che hanno costellato il Novecento e le speranze di fronte alla fine dei conflitti. La mostra "Robert Capa - Retrospective" che si è aperta all'Albergo dei Poveri a Palermo, ripercorre il lavoro di questo maestro della fotografia in un momento particolare: le celebrazioni dei 70 anni di Magnum Photos, di cui Capa fu fondatore insieme a Henri Cartier-Bresson, George Rodger, David “Chim” Seymour e William Vandivert. Centosette gli scatti in mostra, tutti in bianco e nero, realizzati dal 1936 al 1954, l'anno in cui Capa morì, ucciso da una mina anti-uomo in Indocina. Tra le sezioni anche una dedicata alla Sicilia dove il fotoreporter raccontò la liberazione dell'isola da parte degli americani alla fine del secondo conflitto mondiale.

“Arrivano i dinosauri”,  l' esposizione di due dei più importanti modelli di dinosauri al mondo all'Orto Botanico di via Lincoln . L’acquisizione dei dinosauri, rappresentativi delle specie “Carnotaurus sastrei” e “Thecodontosaurus antiquus”, scaturisce dalla collaborazione scientifica tra il Museo Gemmellaro del SiMuA e l’Oertijdmuseum di Boxter in Olanda, produttore delle repliche. L’installazione aprirà al pubblico a partire dalle 9 e la visita è compresa nel biglietto di ingresso all’Orto Botanico dove saranno esposti fino al mese di agosto.

Nudi. Centinaia e migliaia. Volontari che accorrono per partecipare ad ogni suo progetto. Spencer Tunick racconta così il paesaggio, livellando la bellezza dei corpi senza veli, rendendo uguale uno agli altri. Sarà Palermo – Capitale Italiana della Cultura 2018 – ad ospitare “Nudes”, l’antologica del fotografo americano che raccoglierà, per la prima volta, scatti realizzati in tutto il mondo, da Shanghai a Parigi, dall'Australia a Brooklyn. La mostra di Spencer Tunick è visitabile  allo ZAC, il padiglione dedicato all’arte contemporanea nei Cantieri Culturali alla Zisa, dove resterà fino al 2 giugno.

​Siciliano di nascita, romano d’adozione, Francesco Trombadori è stato un artista dalle qualità sopra le righe. Paesaggista e ritrattista, mostra nella sua pittura quell’occhio sensibile figlio di un lasso di tempo che corre tra due grandi guerre: al pittore dedica un’ampia retrospettiva la Galleria d’arte Moderna che dal 23 marzo al 2 settembre ospita “Francesco Trombadori. Essenziale verità delle cose”. Vengono esposte circa sessanta tele, dipinte tra il 1915 e il 1961, provenienti da importanti collezioni pubbliche e private di tutta Italia; e inoltre, disegni, libri, cataloghi di mostre e articoli di giornale dall'archivio dell'artista, custodito nel suo studio a Villa Strohl-Fern. La mostra è a cura di Giovanna Caterina De Feo ed arriva a Palermo dopo essere stata allo GNAM di Roma. Dopo più di dieci anni dall’ultima mostra monografica nella sua città natale, Siracusa, Trombadori ritorna a far parlare di sé.

Dopo alterne vicende, il celebre Ritratto di Donna Franca Florio, eseguito da Giovanni Boldini e simbolo della Belle époque, torna nella sua città, a Villa Zito, in occasione delle iniziative di Palermo Capitale Italiana della Cultura 2018. La mostra Il ritorno di Donna Franca Florio sarà aperta al pubblico fino al 20 maggio.

Arriva fino al 10 giugno a villa Zito in via Libertà la mostra dedicata ai pittori "Caravaggeschi".

Il teatro Politeama Garibaldi di piazza Ruggero Settimo sarà visitabile al mattino, sette giorni su sette. Porte aperte dalle 10 alle 14.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X