Avvinando, Palermo protagonista del mondo del vino

Ottantuno aziende, 650 etichette vinicole, otto chef, di cui due stellati, cinque sensi coinvolti. Torna Avvinando Wine Fest, ai Cantieri Culturali alla Zisa, a Palermo. Oggi e domani, nel capoluogo siciliano,  incontro fra esperti, sommelier, cuochi, amatori e semplici curiosi, uniti dalla passione per il vino.

Avvinando è l’appuntamento che riunisce produttori, operatori del settore ed enoappassionati ad una esposizione e degustazione di vini e spumanti nazionali e di alcune selezioni di champagne.

Oggi l'apertura al pubblico nello spazio Tre Navate dei Cantieri Culturali alla Zisa. Alle 16 seminario “Vino, ambiente e salute”, nello spazio CRE.ZY PLUS del padiglione 10. Quest’anno lo spazio food di Avvinando sarà animato da otto grandi chef siciliani insieme ad otto cantine.

I due stellati Giuseppe Costa (Il Bavaglino) e Tony Lo Coco (I Pupi) con i colleghi Gioacchino Gaglio (Gagini Social Restaurant), Carmelo Trentacosti (Cuvée du Jour), Gianni Lettica (Cortile Pepe), Giuseppe Costantino (Terrazza Costantino), Sarah Bonsangue (I Cucci) e Marco Garitta (Corona Trattoria) si esibiranno ognuno nello show cooking di uno dei loro piatti più noti in abbinamento ai vini delle cantine Baglio del Cristo di Campobello, Terrazze dell’Etna, Tasca D’Almerita, Donnafugata, Duca di Salaparuta, Guido Berlucchi, Principi di Spadafora e Planeta.

Domani apertura sempre alle 15. Alle 16 laboratori “Una meravigliosa storia lunga più di due secoli” presso lo spazio CRE.ZY PLUS, padiglione 10 con La Cuvée Brut: La maison Laurent Perrier racconta il “concetto di assemblaggi”, presentando “La Cuvée Brut” in formato Magnum; Millésimé 2007: l’espressione di una grande “annata”; Grand Siècle: frutto della selezione dei Millesimè per creare la cuvée “perfetta”. Alle 18.30 Vino & Design, Riesling “Il vino che nasce dalla luce”: Massimo Maccianti racconta il riesling. Show cooking con Sarah Bonsangue, dalle 15.45 alle 16.30, che preparerà fritto di calamari su patate schiacciate allo zenzero; Gianni Lettica (16.45 – 17.30) col suo gambero rosso scottato, soffice di patate e polvere di ricci; Gioacchino Gaglio (17.45 – 18.30) con polpo e panelle; Giuseppe Costa (18.45 – 19.30) e le sue foglie d’aMARE.

“Dopo il grande successo della precedente edizione – dicono i promotori Eduardo De Filippis e Federico Abbate – abbiamo voluto riproporre la manifestazione, arricchendola di nuovi contenuti e della presenza di esperti del vino e dell'alta cucina. Palermo diventa così, per due giorni, la capitale delle eccellenze enologiche”.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X