RICORSO RESPINTO

Il Tar di Palermo dice sì alla chiusura dei panificatori una volta alla settimana

Resta in vigore il divieto di panificare quattro giorni al mese in Sicilia come previsto dal decreto dell’assessore regionale Mimmo Turano: due domeniche e due giorni nelle altre due settimane a scelta dei commercianti. I giudici del Tar di Palermo hanno respinto il ricorso presentato dalla Federdistribuzione - Federazione delle associazioni delle Imprese e delle organizzazioni associative della distribuzione moderna organizzata -, nell’interesse delle grandi Aziende rappresentate (Auchan, Carrefour, Despar, Sisa, Esselunga etc..).

La grande distribuzione chiedeva di annullare il decreto dell’assessore per le Attività Produttive della Regione Siciliana del 10 ottobre 2017 e del nuovo decreto del 5 marzo 2018, con il quale viene disciplinata l’attività di panificazione in Sicilia, adottando misure volte a tutelare sia la categoria dei panificatori, sia i consumatori finali del prodotto. Nel giudizio è intervenuta Assipan Sicilia - Confcommercio imprese per l’Italia, assistita dall’avvocato Francesco Carità. Il Tar Palermo ha rigettato le richieste di Federdistribuzione, e pertanto il decreto assessoriale può mantenere la propria efficacia con la conseguenza che permarrà il divieto di panificare un giorno la settimana e per almeno due domeniche al mese.

«Era importante tale decisione del Tar - afferma l’avvocato Carità - per garantire continuità e certezza ai panificatori. È di tutta evidenza che anche questa categoria ha diritto di godere del riposo settimanale che garantisce una migliore qualità della vita e la possibilità di esplicare a pieno i diritti civili e religiosi».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X