COMUNE

A Palermo il 36% dei cittadini non ha pagato la Tari: mancano 46 milioni di euro

A Palermo su 377.424 utenze il 36% non ha pagato la Tari 2017. Si tratta di 106.372 utenze domestiche (il 33,19%) e di 29.462 utenze non domestiche (il 51,74%).  Il dato, seppur critico, segna un’inversione di tendenza rispetto alla Tari 2016. Diminuisce del 4,27% la morosità delle utenze domestiche e del 15,46% quella delle utenze non domestiche.

Il non pagato ammonta al 38,56% (46 milioni di euro) rispetto al 43,63% del 2016 (49 milioni di euro). Sono stati incassati per tutto il 2017 tre milioni di euro in più. Il dato assume maggior rilievo se si tiene conto che fino a settembre il gettito era inferiore allo stesso periodo del 2016 e il il recupero di gettito per il 2017 si è concentrato negli ultimi tre mesi. Inversione di tendenza che sta proseguendo nei primi mesi del 2018.

«I numeri raccolti dal settore tributi mostrano che la morosità Tari registra un’inversione di tendenza con un miglioramento sia per le utenze domestiche sia per quelle non domestiche; tuttavia la morosità rimane alta. Si tratta di 46 milioni di euro che devono essere pagati perché indispensabili per poter dare ai cittadini servizi efficienti. Il Comune ha deciso di offrire un’altra possibilità ai morosi prima di procedere alla notifica di avvisi di accertamento, con aggravio di sanzioni.

E’ questo il senso dell’'operazione compliance. Dialogo con i cittadini, opportunità di ravvedersi o di chiarire la propria posizione, ma poi contrasto forte nei confronti di chi continua a gravare su coloro, imprese e privati cittadini, che sono in regola ed hanno il diritto di fruire di un servizio efficiente e pagare meno. Ciò sarà possibile solo se tutti faranno il loro dovere», dicono il sindaco Leoluca Orlando e l'assessore al Bilancio Antonino Gentile.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X