POLIZIA

Tentativo di estorsione dopo un incidente, arrestati padre e figlio alla Cala a Palermo

di

Padre e figlio cercano di estorcere denaro ad un giovane dopo un banale incidente stradale in zona Oreto a Palermo. I due uomini per ottenere il risarcimento in contanti hanno sequestrato il cellulare del ragazzo e hanno detto che per averlo indietro doveva pagare il denaro chiesto. Gli agenti hanno arrestato Salvatore e Giuseppe Sardina di 57 e 30 anni, accusati di tentata estorsione aggravata.

Il ragazzo aveva avuto un piccolo incidente stradale con uno scooter con a bordo due uomini che con fare minaccioso avevano preteso da lui un risarcimento del danno immediato ed in contanti.

Il giovane aveva tentato di contattare le forze dell’ordine, in modo da capire le reali responsabilità dell’incidente. Ma i due uomini lo hanno minacciato pesantemente e si sono impossessati del suo cellulare. Così gli hanno detto che per riavere lo smartphone avrebbe dovuto risarcire il danno in contanti. I due hanno concordato con il ragazzo un appuntamento e dopo sono scappati via coprendo la targa dello scooter per evitare di essere identificati.

Il ragazzo è andato a denunciare l’accaduto in commissariato. A questo punto i poliziotti, dopo avere appreso dalla vittima quale sarebbe stato il punto e l’orario di incontro fissato con i due uomini, hanno predisposto un servizio di appostamento ed osservazione sul luogo dell’appuntamento, nei pressi della Cala.

I Sardina sono stati arrestati nel momento in cui hanno cercato di portare a termine l’estorsione, tentando di intascare il denaro dalla vittima. Intanto il telefonino è stato recuperato e restituito al legittimo proprietario.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X