MORTO IN UN INCIDENTE

Espianto di organi a Villa Sofia, prelevati fegato e rene da un 66enne di Lampedusa

Una vita spezzata a 66 anni, ma che potrebbe dare nuova vita ad altre persone. E’ la storia di G.D. vittima di un tragico incidente d’auto nella sua Lampedusa.

Trasferito d’urgenza con l’elisoccorso al Trauma Center di Villa Sofia a Palermo, ieri i medici della struttura diretta dal dottor Antonio Iacono non hanno potuto far altro che procedere all’accertamento di morte cerebrale a causa del gravissimo trauma cranico e dei conseguenti danni cerebrali.

Terminata la canonica procedura di sei ore, i familiari hanno dato l’assenso al prelievo degli organi. In nottata a Villa Sofia l’intervento da parte dell’equipe dell’Ismett e il coordinamento del dottor Antonino Pizzutto, referente per i trapianti a Villa Sofia, e del dottor Fabio Cuccia che ha seguito tutte le fasi dell’accertamento e del prelievo. Sono stati prelevati il fegato e il rene destro. Il fegato è stato assegnato all’Ismett, il rene all’Arnas Civico.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X