SERIE B

Ritorno alla vittoria per il Palermo: tre gol per stendere l'Avellino

di
Calcio, palermo calcio, serie b, Palermo, Qui Palermo
La Gumina

PALERMO. La vittoria che ci voleva. Il Palermo torna a vincere, batte 3-0 l’Avellino e conquista tre punti decisamente importanti. In attesa di Frosinone-Empoli, vince anche il Parma, e a questo punto si prospetta un duello a tre fino alla fine per l’ultimo posto diretto per la promozione in A.

Il Palermo comunque c’è, nonostante acciacchi e squalifiche, la squadra di Tedino ha retto il passo, ha giocato con scioltezza, si è affidata come sempre a Coronado che ha sbloccato il match su rigore e ha poi puntato su La Gumina che invece la gara l’ha praticamente chiusa segnando il 2-0 e procurandosi il rigore del 3-0 segnato da Trajkovski.

Palermo nettamente superiore anche se l’Avellino ha comunque avuto diverse palle gol per segnare. Bene il centrocampo, le idee non sono mancate e finalmente è anche tornato il gioco. Insomma poteva essere il pomeriggio perfetto se non fosse arrivata la vittoria del Parma, ormai reale antagonista del Palermo in questo sprint finale per la A. Prossima tappa Venezia, torneranno Jajalo e Gnahorè ma mancherà Coronado per squalifica.

Tedino mette dentro Trajkovski assieme a La Gumina, dietro c’è Coronado. Nell’Avellino tridente capeggiato da Ardemagni. Al 6’ bella conclusione di Coronado, palla che però non si abbassa e supera la traversa. Al 9’ la gara cambia, fallo di Morero su Rispoli, rigore netto. Coronado batte con freddezza, rosa avanti. Palermo che continua ad attaccare, Avellino che non riesce a giocare palla, inizio davvero in salita per la compagine irpina. Al 15’ clamorosa occasione per l'Avellino, Molina dopo una corta respinta di Rajkovic non riesce a correggere in rete da due passi e spara alto. Scorrono i minuti e la manovra del Palermo inizia a rallentare, Avellino che avanza ma senza convinzione. 36’ occasionissima per l'Avellino, cross in mezzo per Ardemagni che anticipa Pomini in uscita, palla salvata sulla linea da Rajkovic. Sempre Vajushi sfiora la rete ma angola male da ottima posizione.

Ripresa, Bellusci out per infortunio e dentro Accardi. Dopo due minuti arriva il raddoppio rosanero: grande assist di Trajkovski per vie centrali, La Gumina scatta in profondità e batte Lezzerini con un preciso tiro in porta, 2-0. Rosa che giocano bene e in scioltezza, Avellino che non riesce mai a ripartire. A centrocampo ci sono finalmente idee e buon calcio. 67’ occasione Avellino per riaprirla, grande capocciata di Ardemagni e miracolo di Pomini, palla che poi non entra e viene spazzata da Rajkovic. Gara chiusa al 73’, fallo su La Gumina e calcio di rigore, questa volta fa centro Trajkovski. Finisce così, senza più emozioni, il Palermo alza le braccia al cielo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X