Allestimenti floreali per i matrimoni, una mostra a Palermo

PALERMO. È tutto pronto per la seconda edizione di Wedding Style, manifestazione d’arte floreale che si svolgerà dal 19 aprile al 22 aprile dalle ore 9 fino alle 18 in via Tommaso Natale 91 a Palermo. Villa Boscogrande, dimora settecentesca immersa nel verde, si prepara a diventare uno scrigno ancor più prezioso grazie alle decorazioni floreali di Wedding Dreams.

L’evento è patrocinato da Confcommercio Palermo e, sabato 21 aprile alle ore 12,00, ospiterà un convegno che coniuga il floral design con le iniziative legate al progetto Wedding Destination di Confcommercio Palermo.

Presenti la presidente provinciale Patrizia Di Dio e il presidente e vice presidente dell’associazione dei Fioristi di Confcommercio Palermo, Gioacchino Vitale e Giovanni Brancato, organizzatori di Wedding Dreams insieme al floral designer catanese Rosario Alfino.

Domenica 22 aprile le porte della villa saranno aperte al pubblico e, dalle 10 alle 18, con una mostra floreale delle creazioni realizzate sul tema “Fantasy” e la possibilità di tornare a casa con una foto ricordo unica nel suo genere. Fotografo ufficiale Serafino Geraci. Ingresso gratuito.

Wedding Dreams: Palermo punta sui matrimoni per promuovere il territorio:
«La mission di Wedding Dreams e Wedding Style è quella di sviluppare allestimenti floreali in linea con il gusto di una clientela internazionale e formare gli operatori per intercettare in maniera adeguata le esigenze del wedding destination». Ad affermarlo sono gli organizzatori di Wedding Dreams, Gioacchino Vitale, titolare dell’azienda Vitalflora e Giovanni Brancato di Atmosphere. Saranno i docenti del corso rivolto a trenta studenti provenienti da tutta la Sicilia, dalla Campania, dalla Lombardia e dalla Bulgari. Insieme a loro, il catanese Rosario Alfino, International wedding designer, richiesto soprattutto per le nozze in India, in Thailandia e negli Emirati Arabi, affiancati in questa edizione dalla floral designer milanese Amanda Primi e dal campano Gabriele Esposito.

Il commento della presidente Patrizia Di Dio sul floral design e su Wedding Dreams:
«Alla base di Wedding Destination – spiega la presidente Patrizia Di Dio - progetto ideato da Confcommercio Palermo con il patrocinio del Comune e che ha preso il via a gennaio, c’è l’alta preparazione di professionisti e aziende che contribuiscono a mantenere a livelli internazionali un evento speciale come il matrimonio, per consentire alla città di Palermo di essere scelta come meta da ogni parte del mondo. I nostri floral designer, non sono solo bravi ma sono anche in grado di formare nuove leve e talenti».

Il tema di Wedding Dreams 2018 è il Fantasy. Con 30000 steli di fiori e di verde:
Il tema scelto per la seconda edizione di Wedding Dreams è il Fantasy e per realizzarlo saranno utilizzati circa 30 mila steli e svariate tipologie di ortensie, orchidee Phalaenopsis, calle, rose inglesi, tulipani e, per il verde, steli di Gloriosa Amaranthus, Ornitogallo, Panicum Delphinium. Gli allievi saranno suddivisi in gruppi per imparare tecniche e lavorazioni ed esercitarsi con l’uso di fiori e verde insieme a materiali inusuali e di riciclo.

Il Fantasy è un genere che ha origini antiche ed oggi è in piena espansione. Può essere tradotto con fantasia, immaginazione, fantasticheria, visione e non deve essere confuso con la fantascienza, horror o avventura. Si afferma nella seconda metà del 900, ma ha origini anche più antiche. Racconta di creature incantate, magiche, con poteri soprannaturali. Il matrimonio a tema Fantasy, offre tante idee per nozze “da favola”. Dai tempi di re Artù alle fantastiche terre del Signore degli Anelli, o come una vera “principessa” dell’epoca della Bella Addormentata, Biancaneve e Cenerentola, trasformando con alcuni accorgimenti come per magia, il ricevimento in un castello, o dimora nobiliare in luoghi incantati e romantici.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X