CARABINIERI

Vìola per 8 volte l'affidamento in prova, palermitano finisce in carcere

PALERMO. È finito in carcere per avere violato otto volte l'affidamento in prova che aveva disposto il giudice di Ferrara per una condanna per bancarotta fraudolenta.

Al palermitano Domenico Seidita, 35 anni i carabinieri hanno notificato l'aggravamento della misura per non avere rispettato la misura alternativa.

Il giudice di sorveglianza ha disposto che la pena restante dovrà trascorrerla in carcere.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X