Aggressioni negli ospedali a Palermo, il direttore dell'Asp Candela: "Servono pene severe"

di

PALERMO. Un bollettino di guerra, aggressioni su aggressioni, da Agrigento a Partinico, per passare da Palermo, dove all’ospedale Civico un infermiere è stato aggredito due volte in poche ore.

Una situazione che sta diventando insostenibile. Il direttore dell’azienda sanitaria provinciale di Palermo, Antonio Candela, traccia la strada per provare a contrastare questo fenomeno dilagante.

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X