IL CASO

"Testata a un paziente per sedarlo": indagato un infermiere a Cefalù

PALERMO. Avrebbe sferrato a un paziente una testata. Con l’accusa di lesioni è indagato un infermiere nel reparto di psichiatria di un ospedale a Cefalù. Le indagini sono condotte dai carabinieri che, hanno avviato una serie di interrogatori e acquisito diverso materiale per ricostruire la dinamica dei fatti.

Il giorno in cui sarebbe accaduta la vicenda, scrive il Giornale di Sicilia, nel reparto di psichiatria dell’ospedale della cittadina normanna è stato portato un uomo ricoverato in un centro di riabilitazione di Castelbuono.

Il paziente sarebbe andato in escandescenza e per calmarlo l’infermiere piuttosto che, secondo la Procura, sedarlo con metodi sanitari, gli avrebbe dato una testata talmente forte da farlo svenire.

Il caso è stato segnalato anche all’Asp 6 di Palermo, poiché il reparto non dipende dalla Fondazione Giglio. È stato immediatamente attivato un procedimento disciplinare che si è concluso con l’irrogazione di una sanzione, affermano dall’Azienda sanitaria provinciale.

Sulla vicenda arriva la precisazione del presidente della Fondazione Giglio, Giovanni Albano: “Nessun infermiere dell’ospedale Giglio di Cefalù è coinvolto nella vicenda che vede al centro un paziente del reparto di psichiatria. La Fondazione Giglio non gestisce alcun reparto di psichiatria”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X