INFRASTRUTTURE

Porto di Palermo, dissequestrato il molo Vittorio Veneto

di

PALERMO. La Procura di Palermo ha dissequestrato il molo Vittorio Veneto del porto di Palermo. Le navi da crociera potranno così nuovamente attraccare in quell'approdo.

Il molo sud della banchina Vittorio Veneto era stato sequestrato nell'ottobre del 2015, quello nord nel gennaio 2016 per paventate criticità strutturali con pericolo per l'incolumità pubblica: il provvedimento ha impedito l'uso delle due banchine ed escluso ogni possibilità di ormeggio.

Per rimuovere le criticità, l'Autorità portuale aveva redatto un progetto di ripristino di entrambe le banchine. Approvato il provvedimento, sono stati eseguiti i lavori per dare corso ai quali è stato chiesto il dissequestro delle aree interessate. Dissequestro temporaneo arrivato a febbraio 2017.

L'autorità portuale già a maggio 2016 aveva eseguito una prima tranche di lavori sul molo nell'angolo nord. Lavori parziali di consolidamento che secondo i tecnici del porto sarebbero dovuti essere sufficienti al dissequestro. Su questo intervento la procura dispose una perizia tecnica di carico. Ma i risultati dei test però non convinsero il Gip che non tolse i sigilli a fine agosto. Nella relazione degli esperti il gip ravvisò ancora margini di pericolosità e obbligò l'autorità portuale a intervenire in via definitiva.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X