TRIBUNALE

Istanza di fallimento del Palermo calcio rigettata, i giudici: "L'insolvenza non sussiste"

PALERMO. Nessuna insolvenza. Ecco perchè il collegio composto dal presidente Giovanni D'Antoni, dal giudice delegato Giuseppe Sidoti e dal giudice anziano Raffaella Vacca hanno rigettato l'istanza di fallimento del Palermo calcio avanzata dalla Procura.

"Il tribunale ritiene che allo stato degli elementi oggetto di valutazione e della situazione attuale, pur a fronte di una indubbia esposizione debitoria della società (destinata ad aggravarsi in caso di mancato recupero del credito Alyssa e/o altri introiti correlati a conseguimento di determinati risultati sportivi), non sussista lo stato di insolvenza attuale del Palermo". I giudici lo scrivono nelle motivazioni della sentenza.

"Le stesse analisi di valutazione del rischio - proseguono i giudici - anche portando alle estreme conseguenze, le ipotesi di stress test sulla realizzabilità del credito verso Alyssa, non fanno intravedere nel breve periodo una situazione irreversibile, ove le indubbie situazioni di criticità siano fronteggiate con adeguate azioni di gestione delle tensioni finanziarie che dovessero emergere medio tempore".

Il tribunale ha anche sottolineato che "l'ulteriore produzione documentale della procura fornita in udienza non incide in alcun modo sulla ricostruzione operata".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X