Due francobolli per ricordare don Pino Puglisi e Peppino Impastato, la presentazione a Palermo

PALERMO. Un piccolo spazio, quello di un francobollo, per due grandi uomini, Don Pino Puglisi e Peppino Impastato, morti entrambi per essersi ribellati alle regole mafiose.

Sono stati presentati stamani alle Poste centrali di via Roma i nuovi francobolli da 95 centesimi, che portano al loro interno le immagini dei due uomini ma anche delle loro frasi simbolo, che hanno contribuito a renderli eroi: "Non ho paura delle parole dei violenti ma del silenzio degli onesti", diceva spesso durante le sue omelie Don Pino. Da oggi il suo pensiero resterà per sempre nella memoria della filatelia italiana. Sarà la stessa cosa per Peppino di Cinisi, che tramite Radio Aut era solito dire: "Informazione è resistere, resistere è preparare le basi del cambiamento".

Presenti all'evento i fratelli del beato Giuseppe Puglisi, don Leoluca Pasqua, vicario episcopale, delegato dell'arcivescovo di Palermo don Corrado Lorefice, Maurizio Artale, presidente del centro di Accoglienza Padre Nostro fondato da don Pino e Fabio Gregori, responsabile della filatelia di Poste Italiane.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X