VIA DANTE

Pestaggio di Ursino a Palermo: due fermi per tentato omicidio, altri due da individuare - Video

PALERMO. Le indagini per l'aggressione del segretario provinciale di Forza Nuova Massimo Ursino, pestato ieri sera a Palermo, sono a una svolta. Due giovani, infatti, sono stati fermati con l'accusa di tentato omicidio. Si tratta di Giovanni Codraro, di 25 anni, e Carlo Mancuso, di 27, che hanno precedenti specifici.

I due sono stati individuati grazie alle videocamere presenti nella zona dell'aggressione. In 5 erano stati portati in questura la notte scorsa. Le indagini sono coordinate dal procuratore aggiunto Ennio Petrigni.

Il raid punitivo, che è stato rivendicato con un comunicato inviato con una mail anonima ad alcuni organi di informazione, compreso Gds.it, è avvenuto intorno alle 19 in via Dante ed è stato ripreso con un telefonino da una ragazza che faceva parte del gruppo di aggressori.

Le immagini sono particolarmente cruente. Nel video si sente una ragazza che cerca di tranquillizzare i passanti terrorizzati: "Tranquilli, è solo una scherzo...".

Nel corso della notte, gli agenti della Digos hanno effettuato numerose perquisizioni nelle abitazioni di alcuni soggetti legati ad ambienti dell’“antagonismo” e nello studentato “Malarazza” di via Cavour.
Gli esiti delle perquisizioni hanno consentito di rinvenire e sequestrare numerosi oggetti come indumenti e mazze.

"Determinanti, per la ricostruzione investigativa e per il buon esito delle indagini - si legge in una nota della polizia -, le dichiarazioni testimoniali acquisite sul luogo dell’aggressione e la visione delle immagini riprese dai sistemi di videosorveglianza della zona, nonché la profonda conoscenza degli ambienti d’area cittadini da parte della Digos". Denunciati anche altri quattro giovani palermitani. Si indaga ancora per individuare gli ultimi due componenti del commando che ha aggredito Ursino.

Ursino ha riportato una frattura al naso, ematomi al volto e in tutto il corpo e una sospetta lesione alla spalla. I medici del Pronto Soccorso dell'Ospedale Civico gli hanno diagnosticato una prognosi di venti giorni.

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X