Palermo a caccia del riscatto, Tedino: niente ansia ma dobbiamo ritrovare la strada giusta - Video

PALERMO. Sereno e fiducioso, Bruno Tedino alla vigilia del match di Perugia, non vuole alzare più di tanto la pressione sulla squadra in attesa di una partita che diviene già fondamentale.

“Contro il Foggia abbiamo fatto una buona prestazione - dice Tedino in sala stampa - avessimo segnato in 10 avrebbero detto tutti che eravamo una squadra con gli attributi. Certo non stiamo vivendo un momento positivo sul piano psicologico: forse abbiamo staccato la spina in precedenza, non siamo stati cattivi come eravamo stati fino a dicembre”.

Tedino sa bene di essere comunque in discussione: “La terra trema sempre, ma io mi sento in discussione sempre anche se ne vinco 5 di fila. Voglio far capire al gruppo che dobbiamo avere responsabilità ma non ansie e che bisogna lavorare con entusiasmo anche nelle difficoltà, con empatia e voglia di aiutare il compagno. Dobbiamo tornare ad essere squadra”.

Il tecnico rosanero fa intendere di puntare ancora su Posavec: “Se un attaccante sbaglia un gol non lo lascio fuori solo per questo. Josip ha fatto bene: poteva far meglio ma se domani potrò scegliere un portiere diverso non sarà per un singolo errore. Magari ci vuole più esperienza o giocar meglio con i piedi. Posavec ha giocato perché se lo è meritato, ma anche Chochev, Jajalo e Trajkosvki prima o poi sono rimasti fuori. E’ giusto che io faccia delle valutazioni. Moreo? Stiamo valutando, ha un problemino al pube ma si allena regolarmente; sta facendo bene anche La Gumina”.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X