TEATRO

Patafisico, dopo sette anni torna in scena "Volevo dirti"

PALERMO. Torna in scena al Piccolo Teatro Patafisico (via Gaetano La Loggia, 5) di Palermo  "Volevo dirti" di Sabrina Petix per la regia di Giuseppe Cutino, una produzione M'Arte movimenti d'arte e compagnia dell'Arpa. Dopo sette anni ritorna sabato 17 febbraio alle 21 e domenica 18 alle 18:00.

Un intrigo condominiale. Una storia di passioni: amori traditi, amori negati, impossibili, proibiti, segreti, amori da pagare con il sangue. Voci e parole che si intrecciano e si inseguono come gli strumenti di un quartetto. Quattro donne ai quattro piani di una passione che le accomuna e le divide. Quattro piante carnivore belle e mostruose come lampadari di cristallo, capaci di sorridere e far sorridere davanti al rivelarsi di orrori quotidiani. L'amore le unisce come la vendetta e come la vendetta le rende irrazionali e spietate... quattro donne. Quattro diverse età. Volevo dirti è un'ipnotica danza nell'orrore della quotidianità, nei misteri rimossi dell'amore possessivo.

Irene, Agata, Tina e Lucia raccontano la loro passione per uno stesso uomo: un uomo conteso, odiato, sognato, perduto; passione che condurrà verso l'irrimediabile, grazie a un racconto che lentamente rapisce gli spettatori nel suo folle labirinto, che è anche un labirinto visivo, scandito da lunghi (e impressionanti) momenti di immobilità e da vorticosi momenti coreografici, che avviluppano la storia, mescolando la gravità della vicenda con la leggerezza dei ventagli e delle gonne.

 

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X