"GAME OVER"

Bacchi e gli investimenti milionari, voleva l'"energia elettrica infinita"

di
mafia palermo, scommesse clandestine, scommesse on line, Benedetto Bacchi, Francesco Nania, Palermo, Cronaca
L'arresto di Benedetto Bacchi

PALERMO. Oltre alle scommesse, Benedetto Bacchi aveva intenzione di investire in molte altre imprese.

Una parte dei profitti dell'imprenditore delle scommesse, arrestato ieri dalla polizia nell'ambito dell'operazione "Game Over", che ieri mattina ha portato a 31 ordini di custodia cautelare, sarebbero confluiti – come emerge dalle indagini effettuate dalla Dda di Palermo - in un progetto relativo alla costruzione di un rivoluzionario apparecchio elettrico, costituito da due batterie e una serie di circuiti elettrici, in grado, in teoria, di produrre energia elettrica infinita.

L'artefice dell'invenzione è un milanese. Nonostante pareri discordanti sul reale funzionamento, Bacchi dava credito alla scoperta e finanziava la costruzione dell'apparecchio che si protraeva per diversi mesi, fino alla realizzazione di un prototipo che induceva Bacchi ed i suoi partner a una certa fiducia nella bontà dell’invenzione.

Mafia, operazione game over: nomi e foto dei coinvolti

”Dobbiamo far fare - dice Bacchi - poi gli facciamo fare una bella etichetta e la chiamiamo .. Allora, ora pure la società, tutte cose gli…lui la voleva chiamare Bdm. Ma siccome poi, va a finire che  appena vedono le lettere, la gente si fa subito il cinema che ... ci sono io ... la società ma ... La società gliela faccio chiamare ‘Vision’... generatore di corrente, ma il modello lo chiameremo Vision. Questo lo chiameremo Vision One, il primo modello”.

In una riunione a luglio scorso, Bacchi e i suoi amici si sono incontrati per costituire un team di lavoro. Inoltre, hanno fatto riferimento alla costituzione della società che avrebbe dovuto gestire la produzione dell'energia e all'opportunità di cedere l'1% delle quote all'avvocato Antonio Ingroia, il cui inserimento, visti i suoi trascorsi di magistrato antimafia "conosciuto in tutto il mondo", avrebbero favorito l'immagine della società.

Ad oggi non risulta che la società sia mai nata e non si hanno notizie se la rivoluzionaria apparecchiatura per la produzione di energia elettrica sia stata effettivamente realizzata.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X