L'EMERGENZA

Siccità a Palermo, l’Amap a Roma per lo stato di calamità

PALERMO. L’Amap mette sul tavolo le proposte per far fronte alla siccità e ottenere lo stato di calamità naturale. Come si legge sul Giornale di Sicilia in edicola, i punti che verranno illustrati oggi a palazzo Chigi a Roma sono lavori alle condotte e alle dighe, rastrellamento dei pozzi ma anche acquisto di dissalatori.

Maria Prestigiacomo, presidente della partecipata del Comune che si occupa di distribuire l’acqua in città e in una trentina di centri della provincia, sarà nella sede del governo assieme a Salvatore Cocina, dirigente generale del dipartimento regionale Acqua e rifiuti. L’obiettivo è ottenere poteri speciali ma anche fondi per realizzare i lavori più urgenti.

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X