IL CASO

Donna si tuffa in mare a Mondello e scompare, ore di ansia ma è una messinscena

PALERMO. Si era tuffata in mare a Mondello, aveva lasciato i vestiti in spiaggia ed era scomparsa, apparentemente, senza lasciare traccia. In realtà però si tratterebbe di una messinscena.

Scartata dunque l’ipotesi del suicidio. Dopo un pomeriggio di ricerche da parte della Capitaneria di Porto e dei sommozzatori il giallo della donna scomparsa nel litorale palermitano si infittisce. Nel fondale non c'era traccia della bagnante e così gli agenti di polizia del commissariato Mondello hanno visionato le immagini del sistema di videosorveglianza dello stabilimento Ombelico del Mondo.

Era stato proprio il titolare del lido a lanciare l’allarme verso le 14. Dal filmato si vede che una donna, probabilmente immigrata, attorno alle sei del mattino scende da un Suv e si spoglia completamente in battigia, lasciando tutti gli indumenti ammonticchiati sulla sabbia.

A bordo della vettura c'è un uomo e un’altra donna. L'immigrata indossa un accappatoio e risale in macchina. L’auto parte e va via. Adesso gli agenti di polizia proseguiranno nelle ricerche della donna per cercare di risalire alla sua identità e comprendere il motivo della messinscena.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X