LA SENTENZA

Abusi sulla figlia dodicenne, palermitano condannato a 6 anni

di

PALERMO. Maltrattamenti, insulti, ma anche abusi sessuali. Una ragazza che adesso ha 15 anni ha raccontato quello che è successo nel 2014 quando ne aveva solo 12.

Nel suo racconto, cristallizzato durante un incidente probatorio, la vittima ha detto che il padre – palermitano di 52 anni – per due volte sarebbe entrato nella sua stanza mentre era a letto e avrebbe sfregato il suo corpo contro quello della bambina. L’uomo è stato condannato dal gup Nicola Aiello a sei anni per violenza sessuale e maltrattamenti, la madre invece ha avuto 1 anno e 4 mesi (pena sospesa) per maltrattamenti.

Dopo il 2014, la ragazzina e suo fratello sono stati affidati a una comunità per minori, viste le condizioni di disagio sociale nelle quali erano costretti a vivere. Lì, parlando con una psicologa, sono venuti fuori i maltrattamenti subiti negli anni. Sia la madre che il padre avrebbero spesso insultato i figli e sarebbe volato qualche schiaffo. Poi, dopo qualche tempo, la vittima degli abusi è riuscita a raccontarli. “Il papà faceva con me come faceva con la mamma”, ha detto.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X