LA SENTENZA

Valori di zinco nell'acqua troppo alti, assolto ex presidente dell'Amap

di

PALERMO. Il gup di Palermo Marco Gaeta ha assolto "perché il fatto non sussiste" Vincenzo Costantino, ex presidente Amap accusato di reati ambientali. Secondo l’accusa, che aveva chiesto la condanna a quattro mesi, Costantino - assistito dall’avvocato Mauro Torti - in quanto presidente dell'azienda che si occupa della distribuzione e della depurazione dell’acqua nel comune di Palermo, sarebbe stato il responsabile dell’inquinamento riscontrato a luglio 2013 durante i prelievi di acque reflue nel depuratore di Fondo Verde allo Zen.

In particolare, nell’acqua sarebbero state trovate tracce di zinco superiori ai valori consentiti dalla legge. Torti ha dimostrato che il suo assistito non aveva responsabilità perché in quanto presidente era rappresentante legale della società ma non il responsabile legale. Inoltre, in quel periodo l’impianto era sotto sequestro e lo sforamento dei valori non era tale da configurare reato.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X