CITTA' DA VIVERE

Ecco gli appuntamenti a Palermo

di

Da sentire

Tutto esaurito al Politeama Garibaldi per il concerto di Capodanno. Venduti gli ultimi biglietti, la Fondazione ha deciso l'allestimento di un maxi-schermo in piazza Ruggiero Settimo per potere seguire in diretta e con un'acustica fedelissima, grazie a venti microfoni sistemati in palcoscenico, il concerto di Capodanno Sarà la bacchetta del tedesco Alexander Mayer a dare il benvenuto al 2018. Il direttore d'orchestra viennese dirigeràl'Orchestra Sinfonica Siciliana al Politeama Garibaldi oggi alle ore 18,30. Si tratta di un concerto fuori abbonamento che riprende il programma tipico dei concerti delle capitali centro europee con musiche di Josef, Joahnnn ed Eduard Trauss e di Amilcare Ponchielli, Josef Lanner, Franz von Suppè.

Oggi a mezzogorno sul palco del Teatro Massimo di Palermo prenderà il via il tradizionale concerto di Capodanno. Sul palco ci saranno l'Orchestra Nazionale Barocca dei Conservatori con il Maestro concertatore e direttore Ignazio Maria Schifani e Ugo Guagliardo al basso. Il Coro del Conservatorio “Vincenzo Bellini” di Palermo è diretto invece dal Maestro del coro Fabio Ciulla.
Programma: Marc-Antoine Charpentier Te Deum H. 146 Prélude, Georg Friedrich Händel Zadok the Priest, Coronation Anthem 1, HWV 258, Dettingen Te Deum HWV 283.

 

Appuntamenti

Il Circo Lidia Togni con la grande città viaggiante sarà da oggi al 29 gennaio 2018 in Viale dell’Olimpo a Palermo. Per due mesi la città di Palermo, sarà come Montecarlo, sede del celebre festival circense, dove sono state premiate le attrazioni presenti nella nuova produzione di casa Togni.

Arriva a Palermo il "Circo Acquatico" dei Fratelli Dell'Acqua. Appuntamento fino al 4 febbraio in viale della Regione Siciliana, nello spiazzo di fronte al Carcere Pagliarelli.

Visite gratuite, installazioni e un nuovo logo: queste le iniziative di Palazzo Branciforte e Villa Zito per salutare il 2018, anno che vede Palermo capitale della cultura. Nelle sere tra il 31 dicembre e il 6 gennaio, i due siti saranno illuminati da un fascio di luce tricolore, un tema che viene ripreso anche nel nuovo logo della Fondazione Sicilia, pensato appositamente per questo nuovo anno pieno di iniziative. Ma non è tutto, perché dal 1° al 6 gennaio sarà possibile visitare gratuitamente Palazzo Branciforte, con le collezioni permanenti e le due mostre temporanee allestite al suo interno, e Villa Zito: il primo dell'anno con un orario unificato, dalle 14,30 alle 19,30. Dal 2 al 7 gennaio, invece, le visite avranno luogo nei regolari orari di apertura dei due siti. Le mostre temporanee incluse nella visita gratuita di Palazzo Branciforte (e aperte al pubblico fino al prossimo 18 febbraio) sono “Maiolica. I corredi dello speziale XVII-XVIII secolo” e “Sua altezza Palermo. Un racconto per immagini di Pucci Scafidi”.

 

Christmas time

Arriva fino al 14 gennaio al giardino Inglese e a villa Filippina arriva la pista di pattinaggio sul ghiaccio. La struttura è aperta dalle 10 alle 24, fino all’1 nel weekend.

In via Magliocco arriva la “Cittadella dell’artigianato” organizzata e curata da Confartigianato Sicilia in collaborazione con il Comune di Palermo. Rispetto alle scorse edizioni dove la “Fiera di Natale” era dedicata solo ad aziende palermitane, quest’anno in via Magliocco saranno presenti anche quelle provenienti da altre città siciliane. La Cittadella dell’artigianato potrà essere visitata fino al prossimo il 7 gennaio 2018 tutti i giorni dalle 10 alle 20 e nei festivi e prefestivi fino alle ore 24. A partire dal 26 dicembre sarà organizzato uno show cooking al giorno con il contributo di alcuni chef dell’associazione provinciale cuochi e pasticceri di Palermo, la confederazione pasticceri italiani e la federazione italiana gelatieri.

Apre al pubblico fino al 14 gennaio il Palaghiaccio delle Fabbriche Sandron, 2018. La struttura è aperta tutti i giorni dalle 10 a mezzanotte.

Manufatti dell’artigianato più ricercato come occasione per riscoprire i valori di una volta soprattutto in un periodo magico come il Natale. S’intitola “Ricordi (mneme)” la mostra antropologica sulle tradizioni della Sicilia allestita, nell’Antica Dimora di via Consolare 91, a Santa Flavia,
A promuoverla è l’associazione “Nofrio e Virticchio”- realtà che opera per la valorizzazione dei beni etno-antropologici - in collaborazione con la Pro Loco di Santa Flavia. In esposizione, sino al tutto il periodo natalizio, i cavallini in legno e cartapesta del maestro Pietro Boscia, i carrettini siciliani del maestro Gregorio Sciortino e i “bambineddi” di cera di Mimma Morana. La mostra si potrà visitare tutti i giorni dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 19

La magia di scivolare sul ghiaccio tra volteggi, salti e piroette. Al centro commerciale Conca D’Oro le festività natalizie fanno rima con divertimento grazie a una pista di pattinaggio di circa 200 metri quadrati, attiva tutti i giorni, dalle 9 a mezzanotte sino al mese di marzo. Al suo interno un’area per gustare una calda cioccolata e momenti di spettacolo, musica e intrattenimento. Ma non solo. Sino a domenica 24 dicembre il concorso a premi “Il Natale dei desideri” darà l’opportunità di vincere premi immediati e super regali per adulti e bambini legati all’estrazione finale del 5 gennaio con la Super Tombola della Befana.

Apre a Brancaccio il presepio che si trova al Centro Diurno per Anziani, inaugurato il 21 aprile 2017 e benedetto da Mons. Corrado Lorefice. Per raggiungerlo basterà seguire la stella cometa che si è posata sulla ciminiera di 25 mt del vecchio mulino del sale (tra via Conte Federico e via San Ciro). Il presepio è visitabile tutti i giorni, il cancello rimarrà aperto dalle ore 9.00 alle ore 19.00.

 

A teatro

Oggi e fino al 24 febbraio al teatro Agricantus di via Nicolò Garzilli arriva lo spettacolo di Sergio Vespertino dal titolo "Papà alla coque", con le musiche di Pierpaolo Petta. Biglietti 18-16 euro.

 

Da vedere

Alla casa-museo del Beato Giuseppe Puglisi, si può ammirare la mostra estemporanea collettiva "Natale in Casa Puglisi", giunta alla sua quarta edizione. La mostra è allestita fino al 6 gennaio. Ingresso libero.

Le mani di ieri e i saperi di oggi. Gli artigiani del passato che affondavano in tradizioni secolari, e i loro “nipoti”, gli artigiani di oggi, che navigano leggeri in mondi impalpabili dove si discute di stampe virtuali, comunicazione integrata, nuove tecnologie. Il risultato che resta sul tavolo è sempre lo stesso: l’uomo, essere pensante, deve fare i conti con il suo passato per immergersi nel suo futuro. Nasce dal confronto, la nuova avventura di I WORLD a Palazzo Bonocore, a Palermo: nel Museo delle Eredità Immateriali, prende vita I CRAFT, a cura di Lucio Tambuzzo, durerà fino al 31 marzo del prossimo anno. Patrocinio dell’Assessorato Regionale ai Beni Culturali e all’Identità Siciliana.

Venti opere dell'artista Ignazio Schifano, concesse da collezionisti privati, saranno in mostra a Palazzo Forcella De Seta di salita Santi Romano, 30 nei pressi di piazza Kalsa, al Foro Italico di Palermo, da oggi, con inaugurazione dalle ore 19,00, e fino al 30 gennaio 2018. Sono oli su tela e carta, e disegni con tecniche miste su carta, che la critica d’arte Alba Romano Pace ha definito “profondi come l'anima”. Ingresso gratuito e orario: dal lunedì al venerdì, dalle 9.00 alle 13.00; dalle 15.30 alle 18.00. Sabato 16 e domenica 17 dalle 11,00 alle 18. La mostra resterà chiusa al pubblico dal 23 dicembre al 7 gennaio 2018. Per informazioni info.bobez@libero.it e 339/3634206.

Nei locali dell’Associazione Flavio Beninati, in via Quintino Sella 35, a Palermo, si può ammirare la mostra dal titolo “Le Maschere dell’Io della costumista e scenografaAndrea De Cesare. Si tratta di un progetto espositivo dell’Associazione Flavio Beninati, anche propedeutico alla promozione dell’omonimo laboratorio di costruzione di maschere (nei locali della sede già da gennaio 2018).

Da Bobez Arte Contemporanea si può ammirare la mostra “Mediterranea”, dedicata alle opere dell’artista e scultore calatino Nicolò Morales. Visitabile fino all’8 gennaio, dal martedì al sabato, dalle 10.00 alle 12.30 e dalle 17.00 alle 19.30. In esposizione opere raffiguranti pesci e volatili fantasiosi, conchiglie e pinne di Megattera, cioè la balena, teste umane e altre realtà appartenenti al mondo marino.

La mostra “Andy Warhol. L’Arte di essere famosi” che si visita da oggi al 7 gennaio a Palazzo Sant’Elia, sede della Fondazione Sant'Elia, a Palermo comprende 166 differenti soggetti, tra opere uniche, multipli ed oggetti d’arte, della Rosini Gutman Collection, che abbracciano gran parte dell’intero percorso artistico ed iconografico dell’artista, dal 1957 al 1987, anno della sua morte.

Al Polo Museale regionale d'Arte Moderna e Contemporanea di Palermo organizza alla Cappella dell'Incoronazione, la mostra dedicata all'opera del Maestro Giovanni Rizzoli, a cura di Bruno Corà. La mostra ad ingresso libero è visitabile da lunedì a venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13. C’è tempo fino al 6 dicembre.

Il teatro Politeama Garibaldi di piazza Ruggero Settimo sarà visitabile al mattino, sette giorni su sette. Porte aperte dalle 10 alle 14.

Oggi e fino al 25 febbraio alla Galleria d’Arte Moderna di piazza Sant’Anna arriva la mostra con 140 foto iconiche di Henry Cartiel- Bresson.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X