INTESA CON LE BANCHE

Palermo, debiti "alleggeriti": da 102 a 60 milioni

di
fallimento palermo, Giovanni Giammarva, Maurizio Zamparini, Palermo, Qui Palermo
Maurizio Zamparini e Giovanni Giammarva

PALERMO. Da 102 milioni di debiti a poco più di sessanta: il Palermo trova un'intesa con le banche e riduce notevolmente la propria massa debitoria nel giro di un anno, cercando così - come riportato sul Giornale di Sicilia oggi in edicola - di alleggerire quanto più possibile il peso dei debiti nel periodo economicamente più complicato dell’era Zamparini.

Traducendo: il Palermo, che in passato aveva ceduto dei crediti per ottenere denaro, è stato sgravato dall'obbligo di garantire la solvibilità degli stessi crediti. Se quindi in precedenza era il club di viale del Fante a dover rispondere di eventuali inadempienze (che andavano inevitabilmente ad appesantire i debiti), adesso la responsabilità passa alle banche.

Una cifra diminuita a tal punto da dimezzare l'indice di indebitamento nel giro di un anno, anche se in questo caso concorre pure l'aumento del patrimonio netto.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X