MADONIE

A Piano Battaglia c'è ancora poca neve e l'impianto sciistico resta fermo

PALERMO. La neve fioccata finora sulle Madonie è ancora troppo poca, così l'impianto sciistico di Piano Battaglia resta fermo. Non ha ancora preso di fatto il via la nuova stagione sciistica.

Con gli attuali 20-25 centimetri di neve, si legge sul Giornale di Sicilia di oggi, non è stato possibile infatti aprire in sicurezza seggiovia, skilift e tapis roulant. Per avviare l'impianto occorrerebbero almeno 20 centimetri di manto nevoso in più.

Intanto da oggi riprendono servizio gli uomini del Soccorso alpino  e speleologico (Cnsas), grazie alla firma della convenzione con la Città metropolitana di Palermo. Per tutte le domeniche e le festività nella località madonita sarà garantita la presenza delle squadre medicalizzate per assistere e soccorrere i gitanti che affollano l'impianto.

I tecnici del Soccorso alpino lavorano in stretta collaborazione con la protezione civile della Città metropolitana di Palermo, che mette anche a disposizione i mezzi per spostarsi sulla neve, il personale della guardia medica dell’Asp e del 118. La scorsa stagione, iniziata il 6 gennaio, il Cnsas ha effettuato a Piano Battaglia 32 interventi.

Per ogni necessità gli utenti possono chiamare il numero di reperibilità 3349510149 o rivolgersi alla centrale del 118 chiedendo esplicitamente l’intervento del Soccorso alpino. A Piano Battaglia il Cnsas garantisce anche la reperibilità delle squadre durante l’apertura al pubblico degli impianti di risalita della Mufara grazie alla convenzione stipulata con la società «Piano Battaglia srl». I tecnici della stazione di Palermo sono pronti ad intervenire in caso di avaria per evacuare i passeggeri bloccati.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X