TUTTI NEL POMERIGGIO

Tre incidenti a Palermo: ferite otto persone tra cui due bimbi

di
incidente palermo, Palermo, Cronaca
Incidente alla Favorita

PALERMO. Pomeriggio infernale per gli automobilisti sulle strade di Palermo. Il bilancio è di tre incidenti in cui sono rimenate ferite otto persone e tra queste un bimbo di due mesi e una bambina di sette anni.

In viale Lazio all’altezza degli uffici dell’anagrafe di Palermo una bambina di sette anni è stata investita da un ciclomotore che si è dato alla fuga. La piccola è stata trasportata in ambulanza all’ospedale Cervello. Sul posto gli agenti dell’infortunistica hanno effettuato i rilievi e stanno cercando di rintracciare il pirata della strada.

In via Trabucco all’altezza del distributore di benzina Ip si è verificato un tamponamento a catena. Il primo impatto è avvenuto tra due auto una delle quali era ferma alla stazione di servizio, a seguire altre due vetture sono rimaste coinvolte nell’incidente. In totale sono rimaste ferite quattro persone tra cui un bimbo di due mesi.

Poco prima delle 17 in viale Diana alla Favorita in direzione Palermo si è verificato un incidente autonomo. Il conducente di una Citroen C3 alimentata a gpl ha perso in controllo della vettura ed è andato a sbattere su un palo dell’illuminazione pubblica. La vettura si è ribaltata probabilmente a causa dell’asfalto bagnato.

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco che hanno estratto dalle lamiere il conducente, che è stato trasportato in ambulanza all’ospedale Villa Sofia di Palermo. Intanto una pattuglia degli agenti della polizia municipale ha chiuso al traffico il parco della Favorita fino a quando la vettura incidentata non sarà rimossa e la zona non sarà messa in sicurezza. I vigili del fuoco hanno messo in sicurezza la zona facendo in modo che la vettura venisse rimossa senza pericolo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X