TENTATO OMICIDIO

Novantenne picchiata in casa con un bastone a Palermo, fratture al volto: fermata la figlia

di

PALERMO. Al culmine di una lite familiare una donna di 67 anni avrebbe colpito alla testa con un bastone la madre in via Veneto a Palermo, lasciandola ferita per terra. L’anziana donna è stata ritrovata agonizzante ma ancora viva dal genero nel suo appartamento nel tardo pomeriggio. Il provvedimento di fermo è stato firmato dal pm Federica La Chioma.

Gli agenti della squadra mobile e della polizia scientifica hanno trascorso diverse ore ad esaminare la scena del crimine, ipotizzando sin da subito un tentato omicidio. E' stata la vittima a dire che a picchiarla con un bastone è stata la figlia. Il genero ha trovato l'anziana riversa per terra e con il volto tumefatto e ha lanciato l'allarme.

L'anziana, originaria di Pescasseroli in Abruzzo, è stata quindi soccorsa dai sanitari del 118 e trasportata a Villa Sofia. Qui i medici hanno riscontrato fratture alle ossa facciali, ferite ed ematomi multipli al volto. La donna ha perso sangue. E' stata effettuata una trasfusione ed è stata ricoverata nel reparto di chirurgia plastica per intervento sulle fratture.

Secondo le prime indagini l'aggressione risalirebbe a ieri mattina quando la figlia si è recata in casa della madre. Le due donne da tempo litigavano e in uno scatto d'ira la figlia avrebbe colpito in testa la madre con un bastone. Soltanto nel pomeriggio, l'anziana donna sarebbe stata ritrovata, agonizzante ma ancora viva dal genero nel suo appartamento dove i poliziotti della mobile e del gabinetto regionale della polizia scientifica hanno trascorso diverse ore ad esaminare la scena del crimine.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X