GIORNATA NAZIONALE

Violenza sulle donne, l'11% delle vittime sono ragazze sotto i 16 anni. A Palermo eventi e flash mob

di
#25novembre, giornata contro la violenza sulle donne, Palermo, Cronaca
Un momento del flash mob organizzato dalla scuola Saladino a Palermo

ROMA. Eventi, flash mob, momenti di riflessione. L'Italia celebra oggi la "Giornata contro la violenza sulle donne". Un'occasione per ricordare chi ha subito abusi, ma anche per fotografare un fenomeno che colpisce anche le giovanissime: tra le persone che nella loro vita hanno subito molestie o violenze, l'11% sono ragazze con meno di 16 anni di età.

Complessivamente, secondo i dati dell'Istat, sono 6,788 milioni le donne che in Italia hanno subito, almeno una volta nella loro vita, un atto di violenza fisica o sessuale. Quasi 7 milioni le donne che hanno avuto a che fare con un uomo violento, il 20% di loro ha subito violenza fisica, il 21% violenza sessuale.

Nel 2016 149 omicidi di donne, 59 dei quali ad opera dei partner, altri 33 casi all'interno delle mura domestiche, in cui l'autore è stato un familiare. In 21 episodi, invece, l'autore è stato uno sconosciuto, in 17 l'ex partner, in 9 casi una altro conoscente. In 10 casi l'omicida non è stato identificato.

Non è solo l'ambito familiare il luogo in cui covano le insidie per le donne. Il posto di lavoro è in vari casi un rischio: nel periodo 2015-2016 si contano 1,404 milioni di vittime di molestie e ricatti sessuali.

Violenza per una donna è soprattutto un danno fisico e morale, ma in certi casi anche economico. Secondo l'Istat, il 16% delle vittime ha dovuto spendere denaro per farmaci, il 15% per cure psicologiche, il 12% per spese legali, il 5% per far fronte a danni subiti dalle sue proprietà.

APPUNTAMENTI A PALERMO. Giornata ricca di eventi a Palermo e provincia per la  "Giornata contro la violenza sulle donne". L’Educandato Statale «Maria Adelaide» ospiterà alle 9 la cerimonia, organizzata dallo Zonta Club Palermo Triscele, «In memoria di Emanuela Loi: la maestra che scelse di diventare poliziotta», per ricordare la prima agente donna a rimanere uccisa in servizio.

In piazza Politeama si è svolto il flash mob unitario con il lancio dell'hastag "#ognigiorno25" sulle note de "La vita è bella" suonate dalla Women Orchestra. La manifestazione è organizzata da Cgil, Cisl e Uil.

L’associazione «Un Nuovo Giorno», con il patrocinio del Comune di Palermo, ha organizzato alla casa Circondariale Pagliarelli, il cine-convegno «Spunti di cambia-Menti», rivolto alla popolazione detenuta.

L'associazione sportiva e culturale «Piccola Accademia dei Talenti» nella sua aula-teatro propone (16.30) la «Giornata contro il Femminicidio - La Parola agli uomini». Alle 17 all’Auditorium Rai, Pamela Villoresi premierà il vincitore del concorso di scrittura per il teatro «Donna vittima perfetta».

A S. Mattia ai Crociferi, il Rotary Club Palermo Sud e il Rotary Club Palermo Agorà hanno in programma (20.30) la conferenza/spettacolo teatrale «Stria».

IL FLASH MOB DEI RAGAZZI. Ieri cinquecento studentesse e studenti, dai tre ai quattordici anni, dell’istituto Comprensivo Giuliana Saladino hanno partecipato ad un Flash Mob in via Paladini (davanti il capolinea del Tram) per dire “No ad ogni tipo di violenza contro le donne”. “Una giornata di festa e d’impegno – dichiara il dirigente scolastico Giusto Catania – è la dimostrazione che il ruolo della scuola nel territorio è fondamentale per costruire consapevolezza e cittadinanza. Questo è ancora più importante in quartieri che vivono marginalità sociale e geografica. Tutto ciò è stato possibile grazie all’impegno dei docenti e alla collaborazione delle famiglie.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X