Spettacolo al teatro Massimo di Palermo: "L'Italiana in Algeri" torna in scena dopo 17 anni

PALERMO. Torna in scena dopo 17 anni "L'Italiana in Algeri", opera comica di Rossini, al Teatro Massimo di Palermo, giovedì 23 novembre alle 20.30.

E' un'opera buffa che narra l'avventura perigliosa di una donna milanese, rapita in mare e venduta all'harem del sultano di Algeri. Ai tempi di Rossini si diceva che fosse realmente accaduto, ma il genio pesarese non perse tempo per farne un'opera comica, su libretto di Angelo Anelli.

Una produzione ben collaudata, che vede sul podio Gabriele Ferro, "provo - ha detto - a restituire le citazioni, il ritmo e il timbro, a tratti cameristico, che dimostra come Rossini sia un vero figlio di Mozart". Sarà uno spettacolo coloratissimo come è nelle corde dello scenografo Emanuele Luzzati e della costumista Santuzza Calì, due eccellenze del teatro made in Italy. Il cast è quasi per intero palermitano, dalla protagonista, la siciliana Marianna Pizzolato, che ha cantato il ruolo in tutto il mondo e anche al Met, accanto a Simone Alaimo, nel ruolo di Mustafà , Vincenzo Taormina e Pietro Adaino nei panni dell'innamorato Lindoro.

La regia è di Maurizio Scaparro che ha "voluto evitare il pericolo di cadere nelle facili allusioni scandalistiche, visto che Rossini stesso non le risparmia, per creare uno spettacolo elegante, e tristemente attuale. La situazione è comica, ma pensate al Mediterraneo, come luogo del massimo pericolo, di morte e di sacrificio".

La prima sarà trasmessa in streaming sulla web Tv del teatro. Sarà in scena fino al 30 novembre.

Immagini di Marco Gullà

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X