LA VERTENZA

Sciopero dei taxi, massiccia adesione a Palermo: auto ferme in centro e all'aeroporto

PALERMO. Adesione in massa a Palermo allo sciopero nazionale dei taxi. I tassisti delle due cooperative Trinacria e Autoradiotaxi hanno fermato le proprie vetture in piazza Castelnuovo e piazza Verdi, nel centro della città, e nelle zone di sosta dell'aeroporto Falcone e Borsellino.

I tassisti sostengono che le misure del governo hanno deregolamentato il servizio pubblico dei taxi aprendo il mercato alle multinazionali e favorendo concorrenti come Uber e che sono irricevibili le proposte avanzate in particolare per quanto riguarda la territorialità e il rientro in rimessa. I tassisti hanno in programma un sit-in davanti villa Niscemi, sede di rappresentanza del sindaco.

Lo sciopero dei taxi è nazionale e andrà avanti per tutta la giornata di oggi. La protesta cominciata alle 8 durerà fio alle 22 ed è stata confermata dopo l'incontro di ieri al ministero dei Trasporti che non ha dato l'esito sperato. A Roma manifestazione nazionale con un presidio autorizzato dalle 10,30 alle 18 a Porta Pia.

"L'obiettivo che il governo intende raggiungere - ribatte il viceministro dei Trasporti, Riccardo Nencini - è regolare il mercato perché i servizi resi ai cittadini siano più efficienti e più adeguati alla domanda. E' nostra intenzione perseguire questo obiettivo, superando le varie forme di abusivismo, regolamentando le piattaforme tecnologiche, promuovendo su base regionale i servizi Ncc".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X