PALERMO

Un minorenne fra gli esattori del pizzo a Borgo Vecchio

PALERMO. Un minorenne fra gli esattori del pizzo a Borgo Vecchio. Questa mattina i carabinieri del Nucleo Investigativo di Palermo, su delega della Procura per i minorenni, hanno eseguito un provvedimento restrittivo nei confronti di ragazzo (non ancora diciottenne all'epoca dei fatti) ritenuto responsabile di estorsione continuata in concorso con l’aggravante di aver agito per agevolare la mafia.

Durante le indagini, che ieri hanno permesso di colpire la famiglia mafiosa di Palermo Borgo Vecchio, i militari hanno documentato che il giovane aveva eseguito, per conto del clan, diverse intimidazioni e danneggiamenti nei confronti di un negozio per costringere il commerciante al pagamento del pizzo.

In particolare, il sedicenne, in due diverse occasioni aveva chiuso con una catena ed un lucchetto la grata di ingresso dell’attività ed in un’altra aveva versato della colla nelle serrature, costringendo il proprietario a versare periodicamente 500 euro agli estorsori del Borgo Vecchio.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X