Palermo, nella notte striscioni annunciano sciopero contro la "Buona scuola" - Foto

PALERMO. Sono comparse nella notte, in varie zone della città, decine di striscioni che annunciano lo sciopero generale dei sindacati programmato per domani.

Sugli striscioni la scritta:  “10 novembre ore 9:00 Piazza Croci. Sciopero della scuola. NO alternanza. Studenti Medi Palermo” .
Gli studenti Medi di Palermo hanno deciso di aderire allo sciopero generale per protestare contro l'Alternanza scuola-lavoro. Organizzeranno un proprio spezzone,  accompagnato da un carro, con il sound system, lungo tutto il percorso della manifestazione.

“Una nuova stagione autunnale – afferma Luisa, del Coordinamento Studenti Medi Palermo - si è aperta, incalzante, all'insegna della lotta. Tante sono state le piazze attraversate sino ad ora ed altrettante saranno. Dopo il primo corteo studentesco dell’anno del 6 ottobre, a cui è seguita l'importante azione di lotta del 13 ottobre contro la multinazionale Mcdondald's, invitiamo tutti gli studenti medi, universitari e lavoratori precari a mobilitarsi nuovamente contro le politiche economiche e sociali del governo Gentiloni e contro la legge 107 della "Buona Scuola". Ormai da troppo tempo le riforme portate avanti dal PD non fanno altro che peggiorare le condizioni di noi studenti e dei lavoratori del mondo della scuola.”

“Domani – continua Mattia, anche lui del Coordinamento Studenti Medi Palermo - scendiamo in Piazza, tutti, contro l’Alternanza scuola-lavoro, contro il caro libri e il caro trasporti e contro tutte le politiche predatorie portate avanti a scapito nostro. Assistiamo, anno dopo anno, ad un aumento drastico dei tassi di disoccupazione giovanile, dispersione scolastica, emigrazione giovanile aggravata dal mancato finanziamento della scuola pubblica. Contro questo Stato che ci affama e ci educa al disciplinamento e al timore della ribellione, scendiamo tutti in Piazza domani! Alziamo la testa per il diritto allo studio, al salario, al reddito, alla pensione, alla salute, alla casa!”

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X