"SFARDO"

Bondì fa il giro del mondo in dialetto: esce in 10 Paesi il disco del cantante palermitano

di

PALERMO. Sfardo – il disco d’esordio del cantautore palermitano Alessio Bondì – «sfarda», strappa, i confini nazionali e si prepara a uscire in dieci Paesi.

Martedì, il primo singolo estratto dal disco, la ballata «Di cu si» (clicca qui per ascoltare il brano), è arrivato in Germania, Inghilterra, Francia, Spagna, Svizzera, Belgio, Lussemburgo, Olanda e Brasile, e a partire dal 24 novembre in tutte e dieci le nazioni sarà distribuito l’intero album. Un viaggio che attraversa il mondo e cinque lingue, dal Capo a Capo San Rocco, passando per l’inglese, il tedesco, lo spagnolo, il francese e il portoghese:

«Questa operazione di promozione e distribuzione all’estero è cominciata partecipando all’iniziativa “S’illumina”, promossa da Siae e dal ministero dei Beni, delle attività Culturali e del turismo. Quando ho vinto e ho saputo che il mio primo album sarebbe stato pubblicato internazionalmente sono rimasto elettrizzato. Lo sono ancora, e non mi preoccupo neanche lontanamente del fatto che le mie canzoni siano in dialetto palermitano. È il momento di capire proprio che il siciliano può essere più vendibile all’estero dell’italiano in sé».

In tutti e dieci i Paesi in cui sarà distribuito, «Sfardo» arriverà in un’edizione speciale in vinile che conterrà tutti i testi delle canzoni tradotti in cinque lingue. Al lavoro sull’aspetto «linguistico» dell’operazione, cinque ragazzi legati in un modo o nell’altro alla 800A Records, l’etichetta discografica con cui Alessio Bondì sta lavorando al secondo disco in studio:

«Sergio Beercock, anche lui cantautore, ha tradotto i brani in inglese, Davyd Deglave s’è occupato del francese, Nega Lucas (la musicista brasiliana che ha condiviso diverse volte il palco con Bondì, ndr.) del portoghese, Christoph Storbeck del tedesco, mentre Miguel Ortega dello spagnolo».

E nell’ambito di quella che si prepara già a essere una celebrazione dei due anni di Sfardo, il 7 novembre sarà pubblicato il videoclip di «Di cu si», girato in Sicilia e realizzato dai videomaker Carlo Loforti e Alessandro Albanese.


© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X