L'INIZIATIVA

Termini, case antiche vendute 1 euro: i proprietari dovranno ristrutturarle

di
casa a un euro, Palermo, Economia
Francesco Giunta

PALERMO. Al via l'iniziativa "Case a 1 euro" a Temini Imerese. L'amministrazione comunale prevede la cessione al prezzo simbolico di un euro di immobili antichi per avviare un progetto di recupero del patrimonio abitativo e di riqualificazione urbana.

Il Comune svolgerà il ruolo di intermediario tra i proprietari degli immobili da ristrutturare e chi è invece interessato all'acquisto. L’amministrazione comunale s’impegna a velocizzare tutte le procedure di vendita e a rilasciare i titoli abilitativi per la ristrutturazione dell'immobile.

Chi acquista invece dovrà sostenere le spese notarili e dovrà ristrutturare l'immobile entro due anni dall’acquisto. “Questo non vuol dire che l’immobile dovrà essere abitabile in due anni, ma che almeno la struttura sia messa in sicurezza e che il prospetto dell’immobile sia rifinito - spiega il vicesindaco e assessore all’urbanistica, Licia Fullone - Le zone più ricche di immobili antichi da ristrutturare sono concentrate nei due centri storici nella parte bassa vicino al mare e nella parte alta del castello. Questa operazione inoltre si inserisce a pieno titolo nel nostro progetto di rilancio turistico della città in quanto può attrarre investimenti per la apertura, ad esempio, di nuovi bed and breakfast", continua il vicesindaco Fullone.

"Mi auguro che saranno numerosi i proprietari ad aderire a questo progetto - spiega il sindaco Francesco Giunta - e di potere quindi, fra qualche mese, iniziare a vedere i risultati positivi sia in termini di nuove ristrutturazioni edilizie affidate ai tecnici e alle manovalanze del territorio, sia in termini di riqualificazione urbana della nostra città".

I proprietari che intendono aderire all'iniziativa dovranno far pervenire al Comune di Termini Imerese, dal 13 ottobre 2017 al 13 gennaio 2018: domanda di disponibilità alla cessione dell'immobile, la documentazione catastale dell'immobile, quella fotografica dello stato attuale, copia di un documento d'identità in corso di valida del sottoscrittore della domanda. Il proprietario s'impegna a stipulare l'atto di vendita al prezzo simbolico di 1 euro; la disponibilità alla vendita per un periodo di anni due dalla presentazione della domanda. Mentre chi acquista dovrà sottoscrivere una fideiussione bancaria necessaria per la ristrutturazione dell’immobile acquistato.

Il comune, conclusa la procedura di acquisizione delle domande di disponibilità, provvederà a pubblicare un avviso pubblico per l'individuazione dei soggetti disponibili all'acquisto ed alla ristrutturazione degli immobili.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X