PALERMO

Novizio accusato di adescare minori: condannato a 3 anni e mezzo

di

PALERMO. E’ stato condannato a tre anni a mezzo per violenza sessuale Giusto Francesco Palazzotto, novizio dell’Ordine dei Cusmaniani che avrebbe adescato minorenni sul web chiedendo loro di mandare delle foto delle parti intime. Il processo si è svolto in abbreviato davanti al gup Frabrizio La Cascia. Il pm era Chiara Capoluongo.

Il novizio è stato arrestato nel settembre 2016 dalla polizia postale, che gli notificò l’ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari del gip del tribunale di Palermo.

L’indagine, seguita da un pool di magistrati coordinato dal procuratore aggiunto Salvatore De Luca, era partita da testimoni che raccontarono agli investigatori delle strane attenzioni di Palazzotto per alcuni ragazzini avvicinati in parrocchia. Altri giovanissimi sarebbero stati contattati sui social network.

Materiale pedopornografico, inoltre, fu trovato nel suo pc. Palazzotto ha sempre respinto fermamente l’accusa di aver abusato in alcun modo dei ragazzini. Nessuno di loro si è costituito parte civile.
Prima dell’arresto, il novizio originario di Misilmeri, era impegnato nella chiesa del Cuore eucaristico di Gesù, in corso Calatafimi, a Palermo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X