RIFIUTI

Palermo, Giusto Catania: "Boicottare i negozi che non pagano la Tari"

PALERMO. "L'attività di recupero dell'evasione tributaria da parte dell'amministrazione comunale è un atto di giustizia sociale, un modo concreto per far sì che, pagando tutti, i cittadini paghino di meno i tributi comunali. Lanceremo una campagna di boicottaggio nei confronti delle attività economiche che evaso le tasse".

Lo afferma Giusto Catania, capogruppo di Sinistra Comune al consiglio comunale di Palermo. "Il mancato introito per le casse comunali - aggiunge - rappresenta la causa principale dell'emergenza rifiuti a Palermo ed è particolarmente inaccettabile che coloro che non pagano la Tari siano abbastanza ricchi da potersi permettere il pagamento delle tasse. Esprimo soddisfazione per il fatto che l'amministrazione comunale renderà visibile, attraverso un bollino da esporre sulle vetrine, gli esercenti in regola con il pagamento dei tributi. Questo consentirà di avviare la campagna di boicottaggio nei confronti delle attività commerciali ed imprenditoriali che non pagano la Tari".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X