Inchiesta su Ferdico, cinque gli arresti nell'operazione della finanza - Nomi e foto

PALERMO. Oltre all'imprenditore palermitano accusato di intestazione fittizia di beni Giuseppe Ferdico e all'amministratore giudiziaro Luigi Miserendino, ai domiciliari per favoreggiamento, la guardia di finanza ha arrestato l'imprenditore Francesco Montes, accusato di intestazione fittizia di beni, Pietro Felice e Antonino Scrima, accusati di estorsione.

Secondo gli investigatori, coordinati dalla Dda di Palermo, Ferdico, al quale a marzo è stato confiscato un patrimonio di 450 milioni di euro, in quanto ritenuto vicino alla famiglia mafiosa di San Lorenzo, avrebbe continuato a gestire, attraverso Montes e grazie alla complicità dell'amministratore giudiziario, il centro commerciale Portobello di Carini e il supermercato che si trova nel centro stesso.

Il centro commerciale era stato formalmente affittato a Montes che, di fatto, era però in società con Ferdico. Il controllo totale che il commerciante esercitava sull'attività economica confiscata si deduce da decine di intercettazioni ed era a conoscenza dell'amministratore giudiziario che, non sapendo di essere intercettato, ammetteva candidamente di sapere come andavano le cose ma di non volersene occupare. Dall'inchiesta è emerso il ruolo di due factotum di Ferdico, Felice e Scrima, che chiedevano il pizzo ai commercianti del centro commerciale.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X