SERIE B

Green Basket Palermo, contro Padova arriva il primo ko

PALERMO. Se serviva una dimostrazione di quanto possa esser duro un campionato come la Serie B Girone B Old Wild West 2017/2018, è arrivata ieri sera: il Green inizia il campionato con un larga sconfitta contro la Virtus Basket Padova per 61-92.

La squadra di coach Verderosa, sfavorita alla vigilia, paga un approccio iniziale sbagliato: dopo una buona partenza firmata dai fratelli Lombardo, Padova scappa subito grazie al buon controllo della partita a rimbalzo e soprattutto al talento purissimo di Canelo: l’italo-dominicano firma la prima fuga dei patavini, che vincono il quarto 11-29 indirizzando subito a laro favore il match.

Nel secondo quarto, il Green Basket mostra un po’ più di caparbietà specie in attacco, trovando alcune buone giocate dagli esterni: Venturelli è sicuramente il più continuo anche grazie alla sua capacità di guadagnarsi diversi viaggi in lunetta. Il Green, dopo esser stato vicino alla scoppola, riesce a ricucire e si stabilisce tra le quattordici e le quindici lunghezze. Ma ogni volta che si potrebbe provare un altro colpo di reni per recuperare, come sul -11 nella fase finale del secondo quarto, Padova è bravissima a far pagare ogni errore spesso con giocate d’altra categoria: una di queste senza dubbio la bomba di Crosato, da distanza siderale, che chiude la prima metà di gioco sul 33-50.

Al rientro in campo il Green continua però a rimanere dentro la partita: una bella risposta della formazione palermitana, considerato l’inizio e le rotazioni accorciate ulteriormente dai problemi di falli (Andrea Lombardo praticamente mai entrato nel ritmo partita, serata storta coi fischi arbitrali per lui), c’è e si mette in luce ad esempio Trevisano, bravo a fare a sportellate con giocatori a cui rende diversi centimetri: 11 punti per il capitano nel match, il Green torna anche a -12, poi prepotentemente Padova si fa sentire e chiude alla grande il terzo periodo coi soliti noti (cui si aggiunge Piazza, solida prestazione per il play) per il 47-70.

Di gestione per gli ospiti l’ultima frazione con Lazzaro molto attivo sottocanestro. Per il resto, mentre il Green prova con qualche canestro almeno a regalare qualcosa al calorosissimo e generoso pubblico del PalaMangano, accorso in massa e con entusiasmo a sostenere la squadra, poco da segnalare: per il Green top scorer Michele Venturelli con 19, in doppia cifra Trevisano, Marchini e Giuseppe Lombardo (10). Finisce 61-92, c’è molto su cui lavorare, e c’è anche da sudare: il campionato però è decisamente lunghissimo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X