POLICLINICO

Neonato morto dopo il parto a Palermo: 3 medici indagati, disposta l'autopsia

di

PALERMO. La Procura ha disposto un’autopsia sul neonato morto mercoledì notte al Policlinico di Palermo. Ci sono tre indagati: le due ostetriche e il ginecologo che hanno eseguito le manovre del parto. Sono stati inseriti nel registro degli indagati come atto dovuto per poter eseguire l'esame.

L’autopsia dovrà stabilire se il piccolo era già privo di vita al momento del parto o se ha vissuto qualche minuto dopo. L’esito degli esami sarà determinante per configurare l’ipotesi di reato: interruzione colposa di gravidanza nel caso il bimbo sia nato morto, omicidio colposo se ha vissuto, anche se per qualche istante. Il procuratore aggiunto Ennio Petrigni ha affidato l’indagine ai sostituti procuratori Claudia Bevilacqua e Silvia Benetti che oggi hanno conferito l’incarico per l’esame autoptico ai medici legali Paola e Luca Buonfiglio. L'esame verrà eseguito domani.

Dopo la denuncia dei genitori, la Procura ha aperto un'inchiesta e i vertici dell'ospedale universitario hanno avviato un'indagine interna per capire cosa sia accaduto in sala parto. La mamma era entrata in sala parto la notte di mercoledì e il piccolo è morto dopo diverse ore di travaglio. I due coniugi, dopo i primi quattro mesi di gravidanza trascorsi alle Canarie dove vivevano, sono tornati a Palermo. Qui si sono fatti seguire da un ginecologo il quale, nei successivi cinque mesi, non ha riscontrato alcuna anomalia. I carabinieri hanno raccolto le testimonianze dei parenti e ascoltato i medici, sequestrando anche le cartelle cliniche con tutti gli esami e i referti medici raccolti negli ultimi nove mesi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X