DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

Lite tra parenti finisce a coltellate, a Castelbuono sfiorata la tragedia

di

CASTELBUONO. Una lite, qualche parole grossa e poi il fendente. Tragedia sfiorata a Castelbuono, dove un nipote ha accoltellato lo zio. Tutti i particolaru sul Giornale di Sicilia oggi in edicola. Sul posto sono intervenuti i medici del 118 e i carabinieri della locale stazione, che hanno evitato ulteriori conseguenze e ricostruito la dinamica dei fatti.

L’episodio è avvenuto in via San Francesco, nella parte alta del paese madonita. Durante una lite familiare, scaturita per futili motivi, D.M.V. ha impugnato un coltello a punta da cucina ed ha colpito nell’addome e nelle braccia lo zio D.M.A. causandogli diverse lesioni. Qualcuno, allarmato dalle grida di dolore che provenivano dal luogo del fatto, ha chiamato i carabinieri, che sono intervenuti nell’abitazione procedendo al sequestro della lama e a denunciare alla Procura di Termini Imerese l’autore dell’insano gesto.

Intanto sul luogo dell’accoltella - mento si recavano anche i sanitari del 118 che hanno immediatamente medicato la vittima per evitare ulteriori perdite di sangue e poi l’hanno trasportata al pronto soccorso dell’ospedale di Cefalù. L’uomo, per fortuna, non era in pericolo di vita, ma sembra che le lesioni refertate dai medici siano gravi. L’ufficio inquirente termitano ha aperto un procedimento penale che è stato affidato al pm Giovanni Antoci, il quale ha iscritto nel registro degli indagati l’accoltellatore, che risulta quindi denunciato a piede libero. Le indagini condotte dai carabinieri della stazione di Castelbuono, comunque, proseguono al fine di completare determinati accertamenti.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X