Meloni: "La Sicilia con Renzi e Crocetta rischia di non riprendersi più"

TERMINI IMERESE. «Aldilà delle polemiche politiche questa è una terra che nel combinato disposto tra Renzi e Crocetta rischia di non riprendersi più». L'ha detto la leader di Fdi Giorgia Meloni, a Termini Imerese, per un’iniziativa a sostegno della corsa di Nello Musumeci, candidato del centrodestra, alla carica di presidente della Regione siciliana. «Abbiamo scelto Termini Imerese per parlare di lavoro - ha detto - per parlare di utilizzo sano dei beni confiscati alla mafia per parlare di speranza per una zona di ex industrializzazione e della nostra proposta di portare l'Iva al 10% per chi investe e di superdeduzioni per chi assume».

«Se fare un’ unica lista o due liste rispetto a quella di Diventerà Bellissima lo stiamo valutando per il bene della coalizione. Faremo la cosa più utile per la vittoria di Nello Musumeci». Dice Meloni, parlando delle liste che Fratelli di Italia presenterà a sostegno del candidato del centrodestra alla presidenza della Regione siciliana Nello Musumeci, leader del movimento Diventerà Bellissima. «È possibile che noi presenteremo - ha continuato - una seconda lista rispetto a quella di Diventerà Bellissima». A chi ha chiesto se Fratelli di Italia farà una lista congiunta con la Lega-Noi con Salvini, Meloni ha detto: «Valuteremo, camminiamo insieme a Noi con Salvini. Le scelte che faremo noi sono le stesse di Matteo».

«La sinistra in questi anni ha pensato di risolvere con i migranti tutti i problemi per nascondere tutte le sue incapacità sotto la sabbia». L’ha detto Meloni. «In Italia non si fanno più figli? Qual è il problema li fanno gli immigrati; in Italia non sappiamo cosa fare con i beni confiscati? Ci mettiamo gli immigrati - ha detto - Non riescono a fare politiche per il turismo? Negli alberghi ci mettiamo gli immigrati». «Noi pensiamo - ha aggiunto- che se in Italia non si fanno figli bisogna immaginare un reddito per l’infanzia per le mamme e le famiglie per mettere al mondo figli; noi pensiamo che in Italia se non c'è lavoro bisogna aiutare le imprese ad assumere e che se in Italia non si riesce a riconvertire i beni confiscati alla mafia bisogna fare un bando per gli operatori turistici». «Sono due visioni - ha concluso - gli italiani scelgano da che parte stare».

Immagini di Marco Gullà

© Riproduzione riservata

PERSONE:

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X