SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

Massacrato in casa a Palermo da un ladro, anziano in coma

di

PALERMO. Da 12 giorni lotta per non morire. È steso in un letto del reparto di rianimazione dell’ospedale Villa Sofia, in coma, dopo che lo scorso 25 agosto qualcuno è entrato con l’inganno nella sua abitazione, a Borgo Nuovo, picchiandolo a sangue e riducendo lui, un anziano di 89 anni, in fin di vita. E tutto per rubare pochi spiccioli e alcuni gioielli, tra cui una fede che gli avevano regalato per i 50 anni di matrimonio e che teneva al dito.

E' questa la storia di Giovan Battista Riccobono. Chi lo ha ridotto così ancora non ha un volto, né un nome. Fuggito con le poche cose che è riuscito a rubare. Il figlio Michele,  come si può leggere  nell'articolo completo sulle pagine del Giornale di Sicilia, ha voluto raccontare la storia del padre, mostrando anche la sua foto per sensibilizzare l'opinione pubblica.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X